/ Attualità

Attualità | 10 dicembre 2019, 18:21

Cambio viabilità su Taggia: molti non hanno apprezzato l'eliminazione dei posteggi e la mancata introduzione del senso unico

Un’insoddisfazione che evidentemente è arrivata anche all’attenzione del sindaco di Taggia Mario Conio, visto che nei giorni scorsi si è visto costretto a dover intervenire sulla sua pagina Facebook.

Cambio viabilità su Taggia: molti non hanno apprezzato l'eliminazione dei posteggi e la mancata introduzione del senso unico

Da alcuni giorni il cambio di viabilità su Taggia tiene banco tra i residenti ed i negozianti. Il passaggio non è stato indolore, infatti, ascoltando il sentire comune sono in molti a non apprezzare le modifiche introdotte.

Sondando le voci di negozianti e cittadini, le critiche maggiori riguardano l’eliminazione dei posti auto e moto, tra piazza Garibaldi e piazza Eroi Taggesi. Alcuni non hanno accolto positivamente nemmeno la mancata introduzione del senso unico verso monte sul tratto tra piazza Garibaldi e piazza IV Novembre. 

Le modifiche alla viabilità sono state introdotte la settimana scorsa, a partire da piazza Garibaldi, dove è stata realizzata una rotonda temporanea con new jersey in cemento. Per il momento anche la segnaletica manterrà ancora il colore giallo, segno di provvisorietà e lavori in corso. Questo perchè l’obiettivo è di offrire una piazzetta ridisegnata con l’introduzione anche di piacevoli alberature e marciapiedi.

Invece, non era prevista l’eliminazione della fila di posti auto a pagamento ed un carico e scarico tra piazza Garibaldi e piazza Eroi Taggesi. Tra questi stalli, i posti moto nello stesso tratto e tutti i parcheggi auto sulla piazza della nuova rotonda, sono stati eliminati dal centro almeno 25 posti auto. Un problema ravvisato da alcuni negozi e locali che si affacciano sulla via, dove quei posteggi erano importanti.

L’altra problematica riscontrata da chi vive su via Mazzini è la mancata introduzione del senso unico, su tutta la via, in direzione monte. A pesare su questa decisione che non ha accontentato le attività commerciali, è stato il passaggio dell’autobus della Riviera Trasporti. Durante i numerosi sopralluoghi fatti nel corso dei mesi, tra l’annuncio e la realizzazione delle modifiche alla viabilità, è stato riscontrato come l’introduzione del senso unico avrebbe comportato un pericolo per l’immissione dell’autobus su via Lungo Argentina con il rischio concreto di andare ad invadere la corsia di marcia opposta.

Insomma comunque la si voglia vedere sembra che al momento le modifiche alla viabilità non siano state accolte positivamente dalla cittadinanza. Un’insoddisfazione che evidentemente è arrivata anche all’attenzione del sindaco di Taggia Mario Conio, visto che nei giorni scorsi si è visto costretto a dover intervenire sulla sua pagina Facebook: “Ho seguito con rispettoso interesse le critiche emerse da parte di alcuni per le modifiche alla viabilità del centro cittadino di Taggia. Non sono solito sottrarmi alla discussione e al confronto, e anche in questo caso, vorrei dire la mia opinione. Come molti avranno notato, i cambiamenti viari sono stati realizzati in maniera provvisoria dalla nostra eccellente squadra operai. Tale scelta è stata fatta a ragion veduta, pur convinti che le modifiche siano migliorative, con l’obiettivo di poter valutare il reale impatto di tali lavori, senza pregiudicare possibili cambiamenti o migliorie".

“Ci tengo a sottolineare che la nostra volontà di migliorare la viabilità del centro, non nasce da un capriccio, ma era già stata da noi espressa nel nostro programma elettorale. Continuiamo a ritenere che Piazza Garibaldi sia un non luogo, che il traffico cittadino tutto concentrato sul Lungo Argentina crei dei problemi di accessibilità ad alcune porzioni del territorio, che la via Revelli non possa più essere un doppio senso, che via Soleri paghi un isolamento non corretto. Cercheremo di attuare le migliori scelte possibili, assumendo evidentemente le responsabilità di tali scelte. Non mancherò però di ascoltare le vostre segnalazioni, le vostre critiche, anche aspre, certo che da tutto si può trarre un insegnamento” - ha concluso il sindaco.

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium