/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2019, 07:21

Da luglio a settembre più prevenzione e soccorsi più veloci in Valle Argentina con il progetto Proteus

Un progetto curato dalla Croce Verde di Arma di Taggia e che quest'anno si avvale della collaborazione con la Croce Rossa di Taggia.

Da luglio a settembre più prevenzione e soccorsi più veloci in Valle Argentina con il progetto Proteus

Da luglio a settembre il progetto ‘Proteus’ tornerà ad essere attivo in tutti i comuni e nelle frazioni della Valle Argentina. Si tratta di un importante servizio che da alcuni anni sta dando ottimi risultati in termini di prevenzione e soccorso in questi paesini dell'entroterra. 



I dettagli sono stati stabiliti durante un incontro che si è svolto lo scorso 13 giugno alla presenza: del sindaco Massimo Di Fazio, dell’assessore Giacomo Oliva e del consigliere comunale Fulvio Bianchi, per Triora; dell'assessore Alessandra Balbo, per Molini di Triora; dell'assessore Elena Bonatto e della dipendente comunale Cristina Novella, per Badalucco; dei rappresentanti del comune di Montalto Carpasio; del responsabile finanziario dell'Unione dei Comuni Walter Pastorelli. I rappresentanti dei comuni hanno incontrato Bruno Forzan, responsabile della Croce Verde di Arma di Taggia, organizzatrice dell'attività sulla Valle Argentina. Inoltre, quest'anno grazie alla collaborazione con la Croce Rossa di Taggia, saranno messi a disposizione dei volontari ed un mezzo in più. 

In che cosa consiste il progetto 'Proteus'? Nel mese di luglio, un'ambulanza stazionerà il sabato a Badalucco e la domenica a Molini di Triora. Ad agosto e settembre, il mezzo di soccorso sarà a Molini di Triora, scelto come paese centrale da dove poter far muovere l'equipaggio di soccorso in caso di necessità. In più, sarà garantita la presenza anche durante le sagre ed i principali eventi di questi borghi dove spesso arrivano centinaia di visitatori.

Sui mezzi, sarà presente un elettrocardiografo, un'apparecchiatura che permette di rilevare in modo completo l'elettrocardiogramma e di inviarlo in diretta alla centrale operativa di Imperia Soccorso a Bussana di Sanremo. Un servizio all'avanguardia che in questi anni di uso sul territorio, ha fatto tante la volte la differenza. Così, il personale sanitario vede in tempo reale il tracciato elettrico del cuore del paziente ed è in grado di rilevare eventuali anomalie magari ignote alla persona monitorata ed in assenza ad esempio di altri 'campanelli d'allarme' che potrebbero far propendere per una qualche patologia o problema legate proprio al muscolo cardiaco.

Infine, un aspetto non di poco conto, la presenza di un'ambulanza in valle permetterà di accorciare sensibilmente la tempistica di intervento. In estate, nell'entroterra, capita spesso che venga richiesto l'invio di soccorsi e in questo modo, almeno nei weekend, ci vorranno solo pochi minuti per raggiungere il luogo. Un vantaggio importante soprattutto quando il tempo è un fattore determinante nel riuscire a salvare le persone. Per questo motivo tutti i comuni della Valle Argentina ancora una volta hanno colto l'opportunità messa a disposizione dalla Croce Verde di Arma di Taggia.

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium