/ Cronaca

Cronaca | 16 aprile 2015, 15:13

Morte dell'imperiese Francesco De Leo in Friuli: interviene la Basso Spa, azienda per la quale lavorava

La Basso Spa evidenzia come tutte le misure di sicurezza fossero state messe in atto, al momento dell’incidente. Al momento gli inquirenti non hanno ancora ufficializzato le motivazioni dello stesso, ma non si esclude che possa trattarsi anche di un errore umano.

Morte dell'imperiese Francesco De Leo in Friuli: interviene la Basso Spa, azienda per la quale lavorava

La Basso Spa, in una nota inviata alle redazioni, esprime con grande dolore il proprio cordoglio per la tragica perdita di Francesco De Leo, dipendente della ditta dal 1989 e figura di rilievo per esperienza e capacità lavorativa.

“Con rammarico ci troviamo a dover rispondere all'articolo comparso subito dopo l'accaduto con notizie sommarie e di grande impatto sull'immagine della nostra azienda – scrive il presidente Alfredo Lazzarino - che da oltre 30 anni opera nel settore elettrico, vantando una sempre seria ed indubbia professionalità. Inoltre la nostra azienda opera dal 1980 con la committenza Enel e nel corso della propria attività nonostante il susseguirsi di periodi con criticità storiche differenti non ha mai speculato sui costi di struttura e formazione, a riprova i nostri bilanci che non hanno mai evidenziato una perdita”.

La Basso Spa evidenzia come tutte le misure di sicurezza fossero state messe in atto, al momento dell’incidente. Al momento gli inquirenti non hanno ancora ufficializzato le motivazioni dello stesso, ma non si esclude che possa trattarsi anche di un errore umano. “Riformuliamo le nostre condoglianze – ha terminato Lazzarino - per una persona altamente qualificata e di grande professionalità”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium