/ FESTIVAL DI SANREMO

Che tempo fa

Cerca nel web

FESTIVAL DI SANREMO | venerdì 12 febbraio 2016, 16:24

#Sanremo 2016: Alessio Bernabei risponde alle accuse di plagio: "Anche Tiziano Ferro ha fatto una carriera sui plagi”

Reunione fra Alessio e i Dear Jack? "Chi può dirlo, potrebbe andare come per i Pooh. Metterei al firma per fare una carriera come quella di Riccardo Fogli. Chissà però se qualcuno tra 40 anni si ricorderà ancora dei Dear Jack”.

Alessio Bernabei quest'anno si presenta come solista al Festival di Sanremo, dopo la separazione con il gruppo dei Dear Jack. In molti hanno additato la sua canzone Noi siamo infinito, come un plagio del brano di Ariana GrandeIn molti mi hanno fatto presente questo somiglianza, ma la sfortuna è stata, in questo senso, di mettere assieme quelle tre note vicine, di cui adesso no ricordo il nome. Quando una canzone è forte e avvincente tutti vogliono cercare il pelo nell'uovo. Possiamo ricordare, a tal proposito, che anche Tiziano Ferro ha fatto una carriera sui plagi” risponde Alesiso Bernabei, ma quando la platea dei giornalisti si scalda, su questa ultima dichiarazione, il giovane cantante cerca di riparare affermando “tutti lo hanno attaccato per i presunti plagi, ma ci metterei la firma ad avere una carriera come la sua”.

Ieri la serata delle cover non è andata benissimo per Alessio, che ha preso un 3 dalle critica “E' stata una prova curiosa, perchè quella originale del 78, è molto cupa e dark. Abbiamo voluto farle indossare un vestito 2016. Ho cercato di portare un pizzico di gioventù al festival”.

Nelle precedente conferenza stampa è stato chiesto ai Dear Jack se sarà mai possibile un rientro nella band di Alessio e la risposta è stata, forse tra 40 anni. E per Alessio la situazione è diversa? “Chi può dirlo, potrebbe esserci una reunion come quella dei Pooh. Metterei al firma per fare una carriera come quella di Riccardo Fogli. Chissà però se qualcuno tra 40 anni si ricorderà ancora dei Dear Jack”.

Sto vivendo questa prova da solista, come una competizione con me stesso. Da quando ho lasciato la band ho spesso avuto il dubbio, di capire meglio chi io sia. Poi mi sono accorto che le idee sono fresche e ho tanta voglia di mettermi in gioco. Anche all'interno dei Der Jack scrivevo mettevo la mia creatività. Sono sempre l'amante di Jack Scheletron, il mio eroe d'infanzia. Sfidare se stessi è un metodo per migliorare in continuazione. Lo deidco a me questo Sanremo” conclude Alessio.









Simona Della Croce e Stefania Orengo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore