/ Cronaca

Cronaca | 23 febbraio 2020, 20:04

Il Coronavirus intasa anche il 118 nella nostra provincia: migliaia di telefonate 'solo' per normali stati febbrili

Anche in questo caso dal 118 provinciale viene chiesto a tutti di chiamare esclusivamente se ci sono effettivamente i sintomi del virus, anche per non intasare i centralini e bloccare il lavoro necessario della centrale.

Il Coronavirus intasa anche il 118 nella nostra provincia: migliaia di telefonate 'solo' per normali stati febbrili

Migliaia di telefonate hanno intasato, quest’oggi, la centrale operativa del 118 della nostra provincia. Purtroppo, nonostante le molte dichiarazioni di medici ed Amministratori che predicano la calma, la psicosi del ‘Coronavirus’ sta colpendo tutti e la nostra provincia non è esente.

Da pochi minuti la Regione Liguria ha emesso un’ordinanza che, in pratica, chiude tutte le scuole e tutti i luoghi e le manifestazioni pubbliche per evitare contatti con persone che potrebbero aver contratto il virus ma è tutto il giorno che, al 118 fioccano in continuazione telefonate di gente preoccupata per la febbre di qualche familiare.

Purtroppo ci sono state anche telefonate che annunciavano semplici stati febbrili che volevano essere comunicate, ma che di fatto nulla a che fare hanno col virus. Anche in questo caso dal 118 provinciale viene chiesto a tutti di chiamare esclusivamente se ci sono effettivamente i sintomi del virus, anche per non intasare i centralini e bloccare il lavoro necessario della centrale.

Purtroppo, d’altro canto, si capiscono le problematiche del cittadino comune che, ascoltando le cronache nazionali, si preoccupano per quanto sta accadendo. Però bisogna fare attenzione a non esagerare perché altrimenti si rischia di bloccare il lavoro di chi operare per andare incontro, proprio a chi sta male.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium