/ Attualità

Attualità | 17 gennaio 2020, 08:34

Pigna: sit-in e flashmob, sabato 25 gennaio sul Rio Carne la manifestazione di 'Protesta dei pesci di fiume'

All’insegna dello slogan ‘Basta incentivi, salviamo i fiumi dal massiccio sfruttamento idroelettrico’, l’appuntamento è ai laghetti del Rio Carne a Pigna, in alta Val Nervia.

Pigna: sit-in e flashmob, sabato 25 gennaio sul Rio Carne la manifestazione di 'Protesta dei pesci di fiume'

Arriva anche a Pigna la campagna nazionale di sit-in e flash mob ‘La protesta dei pesci di fiume’, a cura del comitato ‘Amici del Rio Carne’.

All’insegna dello slogan ‘Basta incentivi, salviamo i fiumi dal massiccio sfruttamento idroelettrico’, l’appuntamento è per sabato 25 gennaio dalle 14, ai laghetti del Rio Carne a Pigna, in alta Val Nervia. Sarà una pacifica manifestazione, una riunione di persone con l'intento di sensibilizzare il Ministero dell'ambiente su una normativa tanto importante.

Verranno consegnati cartelloni e striscioni ed i partecipanti verranno immortalati in foto di gruppo che verranno poi trasmessi all'associazione nazionale ‘Free rivers’, che provvederà ad inoltrare, alle autorità competenti, un quadro di insieme delle proteste attuate in tutte le località italiane in pericolo di distruzione a causa dello sfruttamento del mini idroelettrico.

“Puntiamo ad ottenere il rispetto della direttiva ‘Quadro acque’ – sottolineano gli organizzatori - anche quando si tratta di energia idroelettrica”. La campagna è promossa da Free Rivers Italia, Legambiente, Alpi Kayak, Arci Pesca, Cipra Italia, Cirf, Federazione Italiana Canoa Turistica,  Federazione Nazionale Pro Natura,  Federafting. Mountain Wilderness, Salviamo il Paesaggio, Sporting Club Italia, Wwf Italia.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium