/ POLITICA

POLITICA | 10 giugno 2019, 18:04

Sanremo: Festa della Musica, il M5S sulle dichiarazioni di Sindoni "Aspettiamo ancora le zone SIAE free"

"Le dichiarazioni del neo assessore Sindoni “suonano” però stonate, considerato che giace tuttora inattuato l’Ordine del giorno presentato nell’ottobre del 2014 dal Movimento 5 Stelle – e allora approvato in Consiglio comunale all’unanimità - per istituire le zone SIAE free tramite convenzione con la Società Italiana degli Autori ed Editori".

Sanremo: Festa della Musica, il M5S sulle dichiarazioni di Sindoni "Aspettiamo ancora le zone SIAE free"

"Il Movimento 5 Stelle Sanremo apprende con soddisfazione del cambio di passo dell’appena insediata Amministrazione che, almeno dalle parole dell’Assessore Sindoni riportate dagli organi di informazione locali, vuole portare la musica nelle strade di Sanremo e comincerà con una tre giorni di festa della musica".

Inizia così l'intervento del Movimento 5 Stelle in merito alla presentazione della Festa della Musica a Sanremo. "Le dichiarazioni del neo assessore Sindoni “suonano” però stonate, considerato che giace tuttora inattuato l’Ordine del giorno presentato nell’ottobre del 2014 dal Movimento 5 Stelle – e allora approvato in Consiglio comunale all’unanimità - per istituire le zone SIAE free tramite convenzione con la Società Italiana degli Autori ed Editori".

"Lo scopo di questo ordine del giorno è quello di permettere una diffusione della musica capillare in tutte le stagioni dell’anno, favorendo soprattutto le giovani band locali che intendono esibirsi: 'inondare Sanremo di musica e creatività renderebbe viva la città e costituirebbe una forte attrazione per i turisti, rivalutando molte aree. Il pagamento della SIAE è di fatto un grosso limite e molte volte preclude ai gruppi soprattutto giovani di esibirsi'. Una convenzione in tal senso favorirebbe la diffusione della buona musica. - aggiungono i pentastellati - Aspettiamo perciò, in linea con gli annunci dell’Assessore Sindoni, che venga data attuazione al più presto a questo ordine del giorno così come a tutti i nostri provvedimenti approvati in Consiglio ma poi “dimenticati”. Vigileremo senz’altro su ciò che sarà realizzato da Palazzo Bellevue".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium