/ POLITICA

POLITICA | 12 marzo 2019, 13:28

Ventimiglia: ‘Frazioni al centro’, un punto focale del programma della Lega Intemelia

"Non possiamo non avere al centro del nostro programma un capitolo interamente dedicato a questi nuclei abitativi che rappresentano un terzo della popolazione ventimigliese"

Ventimiglia: ‘Frazioni al centro’, un punto focale del programma della Lega Intemelia

Per la Lega è importante pensare di realizzare un fondo ad hoc per tutte le frazioni e le località intemelie: “Non possiamo non avere al centro del nostro programma un capitolo interamente dedicato a questi nuclei abitativi che rappresentano un terzo della popolazione ventimigliese, parliamo infatti di ben 18 frazioni e 17 località e che in questi anni sono state completamente abbandonate” ha tenuto a sottolineare il referente e segretario cittadino del partito Andrea Spinosi.

Tra i punti focali la Lega ha inserito a programma il completamento degli allacci fognari con particolare attenzione a quelle zone sprovviste dove potrebbe essere realizzato un allaccio ex novo, un potenziamento dei collegamenti di linea con mezzi pubblici e dell’opera di sfalcio e pulizia delle cunette nata proprio da un’idea di Spinosi, già assessore agricoltura e frazioni, e mantenuto in questi anni dalle amministrazioni che si sono susseguite. L’illuminazione inoltre dovrà essere incrementata almeno nelle zone più critiche e pericolose.

Non si può pensare – ha continuato Spinosidi stanziare una determinata cifra per ‘rattoppare’ gli asfalti esistenti senza una determinata logica e inoltre dopo anni di immobilismo. Noi invece abbiamo un piano quinquennale con una struttura ben definita che prevede di inserire nel bilancio comunale dei lavori pubblici un capitolo di spesa esclusivamente relativo ai lavori in frazione stimando il rifacimento di almeno il 50% del manto stradale in particolare delle arterie più utilizzate e questo è l’unico sistema per pensare di far fronte alle esigenze di Ventimiglia”.

Saranno previste anche sovvenzioni ai comitati di quartiere e alle associazioni cittadine che organizzano feste patronali con il supporto della banda cittadina e l’installazione di illuminazioni e festoni predisposti per l’occasione. Per quanto riguarda il tema rifiuti ci saranno tariffe TARSU agevolate perché le cantine e i magazzini agricoli non possono avere la stessa valenza di quelli delle abitazioni urbane mentre verrà istituito una sorta di netturbino di frazione in modo tale che sia sempre lo stesso operatore ecologico ad occuparsi di una determinata zona e far fronte così alle peculiari esigenze della località” ha concluso il segretario. 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium