/ CRONACA

CRONACA | 12 marzo 2019, 10:39

Il sanremese Gennaro Iavarone sempre grave in Ecuador: l'On. Mulè (Forza Italia) sollecita Ministero ed Ambasciata

"Ho chiamato immediatamente il Ministero degli Esteri per fare in modo che attivino l’ambasciatore in Ecuador per dargli tutta l’assistenza possibile e per capire se e quando sarà trasportabile”. La famiglia di Iavarone ha già sborsato circa 35mila dollari per le cure del congiunto, che è ricoverato in una clinica del paese centroamericano.

Il sanremese Gennaro Iavarone sempre grave in Ecuador: l'On. Mulè (Forza Italia) sollecita Ministero ed Ambasciata

Si è mosso personalmente l’Onorevole Giorgio Mulè di Forza Italia, per cercare di risolvere il caso di Gennaro Iavarone, il 43enne di Sanremo, ferito gravemente in Ecuador mentre era in visita dal figlio.

Mulè, infatti, dopo aver appreso della vicenda, si è messo subito in contatto con la sorella del floricoltore sanremese, Melania, con la quale ha parlato nel corso della notte. E’ venuto a conoscenza del fatto che Iavarone è stato operato per la seconda volta nelle ultime ore e si è ulteriormente aggravato per un’insufficienza polmonare e, proprio per questo, sarebbe molto complicato un suo eventuale trasferimento in Italia.

“Proprio per questo – ci ha detto l’On. Mulè – ho chiamato immediatamente il Ministero degli Esteri per fare in modo che attivino l’ambasciatore in Ecuador per dargli tutta l’assistenza possibile e per capire se e quando sarà trasportabile”. La famiglia di Iavarone ha già sborsato circa 35mila dollari per le cure del congiunto, che è ricoverato in una clinica del paese centroamericano.

L’ultimo intervento chirurgico è stato eseguito il 5 marzo e, successivamente la famiglia di Iavarone ha tentato di contattare l’Ambasciata italiana in Ecuador senza mai ottenere risposte: “Si tratta di un fatto che non può e non deve mai succedere – ha proseguito Mulè – perché Ambasciate e Consolati sono presenti anche e soprattutto per dare assistenza ai nostri connazionali all’estero”.

L’Ambasciatore in Ecuador, Marco Tornetta, ha scritto alla famiglia confermando che stanno valutando l’eccezionalità del caso, non solo a livello clinico ma anche sul piano finanziario. Proprio per questo motivo, stamattina l’On. Mulè è intervenuto al Ministero degli Esteri, affinchè venga data assistenza alla sorella Melania, sia sul piano umano che a livello economico. Ora l’obiettivo è quello di far rientrare Iavarone in Italia e, se sul piano medico non sarà possibile, si cercherà di aiutare la famiglia economicamente, per continuare ad assisterlo in Ecuador.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium