/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 10 gennaio 2019, 12:45

Triora: compra casa nel centro storico che crolla due giorni dopo il rogito. Oggi l'apertura del processo

Questa mattina si è aperto il processo che vede imputati l’ex comandante della Polizia Municipale Luca Sergi, l’ex segretario comunale Fausto Antonio Angeloni e l’ex commissario prefettizio Francesco Piano

Triora: compra casa nel centro storico che crolla due giorni dopo il rogito. Oggi l'apertura del processo

Compra casa nel centro storico di Triora, che crolla appena due giorni dopo il rogito. È quanto è capitato a un inglese che il 28 marzo 2013 pensava di aver compiuto un affare acquistando un immobile nel caratteristico borgo del paese delle streghe.

Peccato però che la casa avesse problemi strutturali segnalati da tempo. Tanto che l’allora Sindaco Marcello Lanza aveva emanato un’ordinanza che imponeva ai vecchi proprietari di metterlo in sicurezza.

I lavori però non furono effettuati e l’immobile, appena due giorni dopo l’acquisto è crollato, fortunatamente senza provocare nessun ferito.

Questa mattina si è aperto il processo che vede imputati l’ex comandante della Polizia Municipale Luca Sergi, l’ex segretario comunale Fausto Antonio Angeloni e l’ex commissario prefettizio Francesco Piano che subentrò a Lanza, decaduto perché non aveva più la maggioranza.

I tre sono accusati in concorso di “attentati alla sicurezza degli impianti di energia elettrica e del gas, ovvero delle pubbliche amministrazioni”, regolato dall’articolo 61 n.9 del codice penale.

Questa mattina il processo si è aperto davanti al collegio dei giudici composto dalla presidente della Camera Penale Donatella Aschero, e a latere i giudici Laura Russo e Marta Maria Bossi.

In aula hanno sfilato i testimoni dell’accusa, mentre nelle prossime udienze saranno sentiti i testi della difesa, composta dagli avvocati Alessandro Mager, legale di Sergi, Rosanna Rebagliati, che assiste Angeloni e Diego Landolfi, difensore di Piano.

Non figurano nel processo i vecchi proprietari che hanno già patteggiato la pena.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium