/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 06 gennaio 2019, 13:51

Imperia: in 213 a fare il bagno per il cimento della Befana. Vassallo "Il nostro clima, una fortuna da sfruttare (foto e video)

Il più anziano è Salvatore Lombardo, di 86 anni, mentre la più giovane si chiama Alice e ha appena 7 mesi

Imperia: in 213 a fare il bagno per il cimento della Befana. Vassallo "Il nostro clima, una fortuna da sfruttare (foto e video)

213 “eroi”, come li ha definiti lo showman Gianni Rossi, che si è occupato dell’intrattenimento e del riscaldamento dei partecipanti al cimento invernale di Imperia che oggi alla spiaggia d’Oro, approfittando della splendida giornata di sole hanno inaugurato la stagione dei bagni.



L’obiettivo della vigilia di 400 partecipanti non è stato raggiunto, ma poco importa per gli organizzatori dell’evento, il Comune e la Balneare Turistica Imperiese, giunto ormai alla decima edizione.

Dalla più giovane, Alice Tarzia, di appena 7 mesi e qualche giorno a Salvatore Lombardo, classe 1932, i 213 si sono tuffati sfidando il freddo delle onde. A premiarli le autorità cittadine, in primis il Sindaco Claudio Scajola, che ha rimandato il tuffo al prossimo anno.

Mi sento a disagio in maglione con questa splendida giornata di sole”, ha detto mentre premiava Lombardo.

Alcuni dati sui partecipanti, se il più anziano, come detto è Salvatore Lombardo, la più anziana si chiama Giuseppina Valenti, classe 1935. La più giovane è la piccola Alice Tarzia, appena 7 mesi, mentre il bambino più giovane è Pablo di 5 anni.

Il partecipante da più lontano viene dal Venezuela, mentre la partecipante da più distante dall’Ucraina. Entrambi si trovano in vacanza a Imperia.

E' un traguardo importante per noi che curiamo le tradizioni antiche con impegno, cura e entusiasmo. - ha detto Giovanna Ravotto, membro del cda della Balneare - Il cimento è un’iniziativa che promuove Imperia come città turistica, Imperia che possiede le giuste attrattive, non solo il clima, ma anche il paesaggio e le tradizioni autentiche. Il cimento riesce a renderle fruibili a tutti. Portiamo avanti questa tradizione perché la nostra società è stata costituita nel 1913 proprio per gestire lo stabilimento balneare della spiaggia d’Oro che è locato in una delle baie più belle di tutta la Liguria. Crediamo in questa iniziativa e speriamo che nel futuro si possano ripetere iniziative di questo genere. Ringraziamo tutti i nostri sponsor, in primis il Comune di Imperia, quindi la ditta Alberti, la ditta Arimondo che mette a disposizione la cioccolata calda, il Lorenzina Mare e l’Altamarea che fa da teatro a questa meravigliosa manifestazione”.



Tante persone che oggi si radunano sulla spiaggia, un clima del quale dobbiamo fare una fortuna, perché non sembra di essere a gennaio sulla spiaggia di Imperia. Il sole è caldissimo, abbiamo una fortuna che dobbiamo sfruttare. - ha detto l'Assessore alle Manifestazioni Simone VassalloLa destagionalizzazione è la cosa più importante sulla quale Imperia deve puntare. Oggi è un simbolo. Tante persone faranno questo cimento invernale e un momento che deve essere anche una sorta di promozione del territorio e di turismo, perché credo che non tutti abbiano la fortuna del colpo d’occhio che abbiamo oggi a essere su questa spiaggia e su questo territorio. Dobbiamo essere contenti e valorizzare quella che è la nostra città e il nostro clima. Oggi è un esempio fondamentale sul quale Imperia deve assolutamente puntare per il futuro”.



Vassallo ha approfittato anche per tracciare un bilancio delle manifestazioni invernali.

Io credo che la volontà delle associazioni, del Comune e delle istituzioni sia messa tutta insieme per dare alla città un’offerta importante che in un periodo del genere è stata sicuramente valorizzata. Un capodanno molto ben riuscito, le feste prenatalizie organizzate dalle associazioni sono state benvolute dai cittadini e accolte in maniera positiva. Oggi siamo qua anche grazie alla Balneare Imperiese che ha dato il proprio contributo mettendo a disposizione la location, il contributo, le strutture e tutto quello che c’è per rendere la città efficacemente positiva in tutte le manifestazioni. Quando ci sono le idee, la volontà e l’impegno le cose possono riuscire sempre per il meglio. Ripeto, arriviamo da un fine anno positivo, in via Cascione c’è stata una folla di persone che hanno recepito in maniera positiva lo spettacolo che abbiamo portato. Credo che adesso Imperia vada rilanciata e portata avanti sempre in maniera più positiva. Ci deve essere l’unione della città, se a Imperia si fa qualcosa tutta Imperia deve collaborare per quello che c’è nella nostra città. Basta con i campanilismi. Imperia è unica e il territorio deve essere unico nella fortuna del clima, della gente, delle associazioni e della volontà dell’amministrazione comunale. Questo deve essere il tassello importante per ripartire”.

Presenti oggi per garantire la sicurezza dei bagnanti, l’unità cinofila, le due Protezione Civile comunale e SS. Trinità e la Croce Bianca di Imperia.   

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium