/ ECONOMIA

ECONOMIA | venerdì 14 dicembre 2018, 16:30

Metodo di studio: qualche consiglio per migliorarlo

Non tutti hanno un metodo di studio che si possa definire realmente valido eppure individuare le giuste strategie è il primo passo da compiere per riuscire ad avere successo e non fallire negli esami

Metodo di studio: qualche consiglio per migliorarlo

Come riuscire ad avere successo a scuola o all’università? Ormai a questa domanda sappiamo tutti dare una risposta: basta avere un metodo di studio che sia efficace! Peccato che se fino a qui ci arriviamo tutti, quando poi si tratta di mettere in pratica questo semplicissimo concetto arrivano i primi problemi. Non tutti hanno un metodo di studio che si possa definire realmente valido eppure individuare le giuste strategie è il primo passo da compiere per riuscire ad avere successo e non fallire negli esami. Non basta applicarsi, non è sufficiente trascorrere ore ed ore sui libri: se non abbiamo un buon metodo non riusciremo mai a raggiungere i nostri obiettivi e al primo ostacolo ci sentiremo sempre persi.

Come migliorare il proprio metodo di studio

Se il nostro metodo di studio fa acqua da tutte le parti non dobbiamo darci per vinti. Fortunatamente infatti possiamo sempre migliorare e per riuscirci basta mettere in pratica alcune strategie efficaci. Nessuno è nato con le risposte in tasca: le persone di maggior successo sono proprio quelle che hanno preso in mano la situazione e hanno fatto tutto il possibile per crescere, sia a livello personale che lavorativo. Al giorno d’oggi abbiamo a disposizione moltissime risorse: se l’obiettivo è quello di migliorare il proprio metodo di studio, sul portale Efficacemente.com si possono trovare moltissimi consigli e strategie per riuscirci. Questo sito è il punto di riferimento per diverse persone e le dritte che stiamo per darvi provengono proprio da lì quindi per approfondire potete consultarlo. Adesso vediamo alcuni consigli di base per studiare in modo efficace, risparmiando tempo e risorse preziose. Ricordiamo sempre che tutti possiamo farcela e che basta volerlo per raggiungere il successo desiderato: nessuno è destinato a fallire e coloro che ottengono risultati spesso e volentieri ci riescono proprio perché si impegnano a fondo.

Trovare la giusta motivazione

Spesso e volentieri, quando ci troviamo di fronte ad una montagna di libri da preparare per l’esame ci facciamo prendere dall’ansia e ci sentiamo subito demotivati. Partiamo dal presupposto che senza la giusta motivazione difficilmente riusciremo ad avere successo quindi dobbiamo cercare di non arrivare mai a quel punto. La nostra mente deve essere libera da ostacoli e limiti: quando apriamo i libri dobbiamo sempre cercare di prefiggerci un obiettivo, uno scopo. In questo modo sarà molto più semplice trovare la giusta motivazione.

Organizzarsi al meglio

Una volta che siamo sufficientemente motivati, dobbiamo fare il passo successivo ossia organizzarci. Senza una programmazione non possiamo sperare di avere la lucidità mentale necessaria, specialmente se la mole di libri e materiale da studiare è elevata. Calcoliamo quindi i giorni che abbiamo a disposizione e programmiamo lo studio: in questo modo non solo arriveremo con meno ansia all’esame ma riusciremo a gestire meglio il carico di lavoro.

Applicare le strategie per uno studio efficace

Trascorrere ore ed ore sopra ai libri non significa sempre studiare in modo efficace. Ci sono persone che passano tutto il giorno a leggere senza veramente interiorizzare e comprendere quello che stanno studiando. Questo significa perdere tempo inutilmente e per evitare che accada bisogna applicare le giuste strategie. Leggere e rileggere sempre lo stesso capitolo per esempio non serve a nulla. È molto meglio applicare il metodo dello sniper, ossia fingere di avere una sola possibilità per leggere quel capitolo: così facendo siamo costretti a concentrarci di più.

Altrettanto utili possono rivelarsi le mappe concettuali. Molti studenti preferiscono non farle perché pensano che siano una perdita di tempo inutile. In realtà invece sono delle risorse fondamentali non solo per fissare meglio i concetti appena appresi ma anche durante la ripetizione. Chi soffre di ansia pre-esame sa bene quanto le mappe concettuali possano rivelarsi utili: vi è mai capitato di avere l’impressione di non ricordare nulla prima dell’interrogazione? Una mappa concettuale può salvarvi perché basta osservarla per avere accesso a quelle informazioni che sembrava di aver dimenticato.

Applicare le giuste strategie ed un buon metodo di studio è quindi indispensabile per riuscire ad avere successo a scuola come all’università. Quelle che a prima vista potrebbero apparire come operazioni superflue ed inutili, in realtà sono risorse di cui fare tesoro. Naturalmente però senza la giusta motivazione non si arriva da nessuna parte: bisogna voler imparare per riuscirci davvero altrimenti qualsiasi strategia e trucco si rivela del tutto superfluo.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore