/ Attualità

Attualità | 19 ottobre 2018, 16:05

Imperia: dall'estate 2019 'InSpiaggia' una spiaggia inclusiva senza barriere, Tealdi "La città farà un passo notevole verso i disabili"

L'assessore Gandolfo: "Tenevo moltissimo a questo progetto. Nel piano quinquennale inseriremo anche una diga soffolta"

Imperia: dall'estate 2019 'InSpiaggia' una spiaggia inclusiva senza barriere, Tealdi "La città farà un passo notevole verso i disabili"

'InSpiaggia', una spiaggia inclusiva per agevolare i disabili. Questo il progetto che verrà realizzato entro l'estate 2019 in zona borgo Prino. A promuoverlo il Comune, tramite l'assessore alle Spiagge Laura Gandolfo, in collaborazione con la Consulta Handicap Provinciale di Imperia e con Sorridi Con Pietro Onlus e La Giraffa a Rotelle.

Nel dettaglio la spiaggia sarà attrezzata con: due cabine e un bagno per disabili, due pedane da 9mq e una da 20 mq oltre a due scivoli e a due sedie apposite per l'accesso in acqua. La zona antistante la spiaggia sarà infine contornata da posti auto riservati ai disabili.

"Era il progetto, tra quelli nel cassetto, che mi stava più a cuore - ha spiegato l'assessore Gandolfo. Oltre alla spiaggia in sè, nel progetto quinquennale dell'amministrazione c'è l'inserimento, lì di fronte, di una diga soffolta che avrà il compito di proteggere e di ripopolare la flora e la fauna marina. Provocherà poi un grande ripascimento del litorale con probabile arrivo di sabbia e ingrandimento generale, ulteriore agevolazione per 'InSpiaggia'".

Molto soddisfatta anche Cristina Tealdi della Consulta Handicap Provinciale: "Da due anni lavoriamo per questa spiaggia, studiata tra i primi dalla UILDM. Già con la precedente amministrazione avevamo presentato un nostro progetto. Abbiamo agito di concerto e poi l'assessore Gandolfo ha elaborato il tutto. La città fa un passo notevole verso i disabili, ci tengo però a sottolineare che non è un 'ghetto', ma un luogo dove ci saranno determinate attrezzature per agevolare chi ne ha bisogno. La spiaggia sarà comunque frequentabile da chiunque".

Stessa soddisfazione per Michela Aloigi di 'Giraffa a Rotelle': "Siamo molto soddisfatti. Non vedo l'ora di vedere questo progetto realizzato, l'assessore Gandolfo ha avuto la sensibilità di ascoltarci e questo, già di per sè, è un grosso passo avanti".

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium