/ Politica

Politica | 17 settembre 2018, 14:14

Imperia: dodici milioni per le scuole della provincia, presentato il bando per l'edilizia scolastica (Foto e Video)

Un bando, quello presentato oggi alla Camera di Commercio di Imperia, che prevede uno stanziamento di fondi totale per un miliardo e 700 milioni di euro a cui si aggiungeranno ulteriori fondi, pari a un miliardo di euro – di cui la Liguria beneficerà per poco più di 30 milioni – per interventi legati all’antisismica

Imperia: dodici milioni per le scuole della provincia, presentato il bando per l'edilizia scolastica (Foto e Video)

Dodici milioni di euro per le scuole della provincia di Imperia. È l’esito del bando sull’edilizia scolastica presentato questa mattina alla presenza dell’Assessore Regionale all’Urbanistica Marco Scajola, del Consigliere Provinciale Luca Napoli e dei sindaci della provincia di Imperia che riceveranno i contributi.

Un bando, quello presentato oggi alla Camera di Commercio di Imperia, che prevede uno stanziamento di fondi totale per un miliardo e 700 milioni di euro a cui si aggiungeranno ulteriori fondi, pari a un miliardo di euro – di cui la Liguria beneficerà per poco più di 30 milioni – per interventi legati all’antisismica.

Sicuramente è un bando molto importante e molto atteso. – ha detto Marco Scajola - È il bando 2018-2020, che bisogna ricordare, sono fondi ministeriali. Già noi avevamo cominciato a incontrare i comuni di tutte le province della Liguria per spiegare loro le modalità per partecipare a questo bando che noi abbiamo voluto modificare nelle parti di nostra competenza, per fare in modo che tutti i territori fossero coinvolti, quindi che da Ventimiglia a Sarzana non ci fossero disparità di trattamenti, che fossero tutti garantiti, compresi i comuni piccoli, sotto i 5mila che non devono cofinanziare nessun intervento, perché sappiamo già le difficoltà con cui vivono i comuni grandi, figuriamoci quelli più piccoli.


E’ un bando importante, da un miliardo e 700 milioni, per cui come Regione Liguria, insieme alle altre regioni abbiamo lottato perché questi fondi fossero mantenuti, e abbiamo ottenuto anche una cosa importante: l’impegno che oltre a questo miliardo e 700 milioni, il governo sblocchi un ulteriore miliardo che sarà destinato per la sismica. Come sapete la Liguria, fortunatamente non come altre regioni del centro Italia, che sono spesso colpite da questo dramma del terremoto, ma anche in Liguria abbiamo delle zone a rischio come l’imperiese e lo spezzino in alcune parti. Potremmo quindi avere ulteriori risorse e noi manterremo questa graduatoria. Noi dovremmo avere più avanti l’ufficialità delle risorse che saranno destinate alla Liguria, si parla di circa 30 milioni che verranno confermati, come ormai riteniamo avverrà, non ci attendiamo sorprese e bisogna riconoscere che la Provincia di Imperia ha fatto la sua parte perché sulle prime dieci domande che verranno sicuramente finanziate, quattro realtà sono di questo territorio, e quindi nel 2018 contando anche i fondi che mettono a disposizione i comuni, in provincia di Imperia si metteranno sul territorio 16 milioni di euro, 12 milioni del bando più 4 milioni che metteranno i comuni interessati.

Quindi è sicuramente e sinceramente un bando importante, un bando molto atteso. L’edilizia scolastica, noi lo diciamo su tutti i tavoli nazionali, è un problema che deve essere centrale per le politiche nazionali dei governi, al di là del colore che abbiano, perché io temo che nel nostro Paese sia ancora un po’ scarsa la cultura dell’edilizia scolastica, e quindi spesso non c’è quella sensibilità del governo centrale per investire i fondi che poi vanno ai comuni e alla regioni per questo tipo di intervento. Noi stiamo lavorando su tutti i tavoli della Stato-Regioni per ottenere risultati importanti. Per il momento abbiamo ottenuto molto, il miliardo che verrà sbloccato per la sismica, un miliardo e 700 milioni, del bando sull’edilizia scolastica, che è già aumentato perché nell’ultimo triennale era di un miliardo e 200 milioni, quindi già un aumento c’è stato grazie a un lavoro di grande sinergia che abbiamo fatto con tante regioni
”.    

Finalmente avremo un forte e importante aiuto alle scuole della provincia di Imperia, quelle ovviamente che ricadono nelle competenze dell’Ente Provincia. – ha detto Luca Napoli - In modo particolare avremo un milione e 300mila euro da spendere nei prossimi mesi per il Vieusseux, che in questo momento ha avuto un aumento della popolazione studentesca vertiginoso, anche per lo spostamento del Classico. Siamo riusciti a risolvere situazioni che erano emergenziali, siamo riusciti a tirar fuori cinque aule da quell’istituto, ma oggi abbiamo bisogno di un aumento di aule.

Con questo finanziamento da un milione e 300mila euro, un finanziamento molto importante, riusciremo a fare una sorta di nuova ala di questa scuola che avrà finalmente otto aule in più. Altri interventi importanti sono legati alla messa in sicurezza del territorio, quindi delle nostre scuole dal punto di vista antisismico e dell’antincendio. Come Provincia di Imperia abbiamo partecipato a quattordici bandi, tutti questi verranno finanziati, ovviamente con tempi diversi, per dieci milioni di euro. Il mio ringraziamento grande va agli uffici che si sono tanto impegnati, ovviamente alla Regione, ma anche al presidente Natta che ha fatto sì che tutte le nostre risorse potessero venire concentrate su questo progetto
”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium