/ Attualità

Attualità | 14 agosto 2018, 07:14

Taggia: nuovi spazi per i pescatori professionisti della Darsena, lavori edili affidati alla ditta Olivieri Srl

Inizia a prendere forma il progetto per dare un nuovo spazio ai pescatori della darsena di Arma di Taggia.

Taggia: nuovi spazi per i pescatori professionisti della Darsena, lavori edili affidati alla ditta Olivieri Srl

Inizia a prendere forma il progetto per dare un nuovo spazio ai pescatori della darsena di Arma di Taggia in un'ottica di promozione e valorizzazione di questa risorsa. Sarà la ditta Olivieri Srl ad occuparsi dell'opera anche se ci vorranno ancora diverse settimane prima che i lavori possano partire.

Il progetto prevede: l'ampliamento delle aree di servizio per il ricovero delle dotazione di pesca; il miglioramento dello spazio di banchina dedicato alla vendita del fresco; la sistemazione dei punti di vendita e con relativa impiantistica necessaria. Un'opera che costerà 120mila euro, resa possibile grazie ad un finanziamento dal bando PO- FEAMP 2014-2020, fondo per la politica marittima e della pesca dell’Unione Europea.

Questo nuovo spazio garantirà un miglioramento delle condizioni lavorative per i tre pescatori professionisti che oggi operano sul molo a lato darsena. Per loro si tradurrà in uno spostamento a monte di alcuni metri, sull'ex scarpata di Area 24.

L'assessore alle attività produttive Chiara Cerri, entrando nel dettaglio del progetto aveva spiegato: “Le risorse serviranno per creare a monte della Darsena (sulla scarpata di Area24), 3 volumi di servizio della Piccola Pesca: cella frigo, deposito e locale attrezzi, nonchè la creazione dello spazio "coperto" di fronte agli ormeggi dei pescatori, dentro l'aiuola, utile a inserire in futuro i banchi vendita. Quanto sopra servirà a creare le condizioni per effettuare, in un prossimo futuro, la vendita diretta da parte dei pescatori, nell'ottica di un servizio sia commerciale che di valorizzazione turistica dell'area portuale, in fregio alla pista ciclabile”.

A questo punto, a fronte delle diverse offerte ricevute dal Comune, verranno effettuate le opportune verifiche sulla ditta vincitrice. Se non saranno riscontrate irregolarità, la Olivieri Srl potrà procedere quanto prima alla realizzazione dell'opera che salvo imprevisti potrebbe essere presto operativa. Per l'avvio dei lavori, tuttavia, bisognerà aspettare almeno fine settembre. Infatti, prima di procedere dovrà essere approvata dalla Regione la variante urbanistica che ha ricevuto l'assenso da parte del Consiglio Comunale tabiese. Una pratica non particolarmente ostica ma necessaria.



Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium