/ Attualità

Attualità | 25 giugno 2018, 18:35

Sanremo: è stato presentato in Questura il progetto per portare in città oltre 100 nuove telecamere in HD (Foto)

Il Grande: “La videosorveglianza non sarà il nostro unico modus operandi, potenzieremo anche l’organico della Polizia Municipale”

Le immagini del progetto

Le immagini del progetto

Il Comune di Sanremo ha presentato questa mattina in Questura il progetto per l’installazione di oltre 100 nuove telecamere ad alta definizione in città. Palazzo Bellevue ha deciso di concorrere al bando che potrebbe mettere a disposizione 500 mila euro per l’implementazione del sistema di videosorveglianza e, più in generale, dell’impianto per migliorare la sicurezza effettiva e percepita in città.

Al vertice di questa mattina in Questura hanno preso parte il Presidente del Consiglio Comunale di Sanremo Alessandro Il Grande, il comandante della Polizia Municipale di Sanremo Claudio Frattarola, il comandante della stazione dei Carabinieri di Sanremo Mario Boccucci e i dirigenti degli uffici coinvolti nel progetto.

Il piano, che presentiamo oggi con le immagini in anteprima, prevede l’installazione di oltre 100 telecamere (sarebbero 107 circa) in un totale di una quarantina di nuove postazioni video. Al centro dell’occhio elettronico andranno alcune zone nevralgiche della città (come l’esterno della stazione ferroviaria), luoghi simbolici (Villa Ormond e il suo parco o altre sedi istituzionali), parchi e aree gioco per i bambini, oltre alle frazioni e alla “Pigna”.

Con il progetto presentato oggi il Comune di Sanremo cercherà di attingere ai fondi della Prefettura per migliorare i sistemi di sicurezza in città. Un progetto che, stando alle indiscrezioni, parrebbe avere buona chance di essere finanziato.

Con le oltre 100 telecamere potenzialmente in arrivo, Sanremo arriverebbe a un totale di oltre 300 occhi elettronici in HD a vigilare sulla città. Un sistema che sta funzionando bene e ha aiutato le forze dell’ordine a risolvere casi più o meno gravi. Ultimo in ordine di tempo l’omicidio di Fernando Foschini in via Padre Semeria con l’assassino arrestato nel giro di poche ore proprio grazie alle telecamere di videosorveglianza che ne hanno immortalato i movimenti.

La videosorveglianza non sarà il nostro unico modus operandi, potenzieremo anche l’organico della Polizia Municipale – ha dichiarato ai nostri microfoni il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Il Grande – se servono le telecamere servono anche agenti che possano monitorarle mantenendo sempre alta l’attenzione sulla città. Entro fine mese arriveranno cinque agenti a tempo determinato, tre ne sono già arrivati mentre a settembre assumeremo quattro agenti a tempo indeterminato”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium