/ Imperia Golfo Dianese

Imperia Golfo Dianese | martedì 29 maggio 2018, 16:27

Imperia: sabato al M.A.C.I. la conferenza “Dada e oltre!” della Prof.ssa Alessandra Galiano Candela

Entra nel vivo la mostra “Post Punk Situation”

Imperia: sabato al M.A.C.I. la conferenza “Dada e oltre!” della Prof.ssa Alessandra Galiano Candela

Dopo la grande inaugurazione di sabato 5 maggio, prosegue al M.A.C.I. la rassegna “Post Punk Situation”, due mesi di eventi unici per la città di Imperia all'insegna della musica e dell'estetica Punk.

Nelle sale di Villa Faravelli fino a domenica 8 luglio sarà infatti possibile visitare l'allestimento curato da Alessandro Romanini, con le foto di John Tiberi ed una sezione con filmati e documenti inediti dell'epoca: una vera immersione nelle atmosfere della Londra anni'70, una testimonianza visiva unica attraverso gli occhi di chi ha visto nascere il movimento Punk.

Ma è con il mese di giugno che la rassegna “Post Punk Situation” entra nel vivo, a partire dal primo weekend di festività, in occasione della Festa della Repubblica.
Sabato 2 giugno alle 18 il salone di Villa Faravelli ospiterà infatti la Prof.ssa Alessandra Gagliano Candela - vice Direttore e Docente di Storia dell’Arte presso l’Accademia Ligustica di Genova – presenterà al pubblico una significativa conferenza dal titolo “Dada e oltre!”.

A più di cent’anni dalla sua nascita il Dada si svela – tra caso ed ironia – offrendoci attraverso le parole della Prof.ssa Gagliano Candela un viaggio alla scoperta del movimento e della sua eredità. Eredità che arriva fino al momento Punk, che trae dal Dada quel senso dissacrante ed irriverente, proprio di tutte le grandi rivoluzioni del pensiero e dell’estetica.

La conferenza sarà ad ingresso libero e verrà introdotta da Alfonso Sista - responsabile per la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona che

Per l'occasione la conferenza sarà preceduta alle 17 da una visita guidata dallo staff del M.A.C.I., alla scoperta della Collezione permanente Architetto Lino Invernizzi – che annovera opere di alcuni dei maestri del Novecento, da Fontana a Marini, da Richter ai coniugi Delaunay – e della mostra temporanea “Post Punk Situation”. (Biglietto unicocon visita guidata alla Collezione e alla mostra temporanea 10 euro)

Ricordiamo inoltre che è attivo per il M.A.CI.  un servizio di biglietteria online: visitando il sito http://www.liveticket.it/macivillafaravelli sarà possibile acquistare i biglietti di ingresso a Villa Faravelli, per visitare la mostra temporanea “Post Punk Situation” e la Collezione permanente Architetto Lino Invernizzi.

Dal mese di giugno infine la sede di Villa Faravelli seguirà un nuovo orario estivo integrato, rimanendo aperta dal giovedì alla domenica. Qui i nuovi orari di apertura:

Dal 1.6.18 al 30.9.18
Giovedì 16.30-19.30
Venerdì 16.30-19.30
Sabato 10.00-13.00 e 16.30-19.30
Domenica 16.30-19.30

 

Alessandra Gagliano Candela
Alessandra Gagliano Candela (Genova 1960) insegna Storia dell’Arte all’Accademia Ligustica di Belle Arti, istituzione della quale è Vice Direttrice. Storico e critico d’arte, ha curato mostre su artisti del XX secolo, come “Giovanni Governato il Cromatico. Dal Futurismo all’ Astrazione” (Raccolte Frugone 2005), “Luigi Bassano, Dino Gambetti, Libero Verzetti. Tre artisti in Liguria tra gli anni Venti e gli anni Sessanta” (Museo dell’Accademia Ligustica 2008-2009), “Orlando Grosso” (Museo dell’Accademia Ligustica 2011). Ha curato progetti e mostre di artisti contemporanei, come quella di Silvia Celeste Calcagno “IF (but I can explain)” (Museo di Villa Croce, gennaio-febbraio 2017) e come “Stagioni, la mostra. Figure urbane” (Palazzo Ducale, Ducale Spazio Aperto maggio-giugno 2017). Ha pubblicato saggi come “Lumière et recherche artistique entre Europe et Etats-Unis 1950-1970”, in “Figures de l’art” (2009), “Arte e illustrazione in Italia 1900-1930” nel catalogo della mostra “Mario Sironi. L’Italia illustrata” (Skira 2007), “Alberto Issel dalla pittura di paesaggio alle arti decorative” nel catalogo della mostra “Alberto Issel.Il paesaggio nell’Ottocento tra Liguria e Piemonte” (Skira 2006). Dal 2008 ha collaborato con il “Festival dell’Eccellenza al Femminile” per la sezione arte e dal 2007 al 2014 come free-lance con Arskey. Dal 2014 cura la rubrica d’arte sulla rivista “Stagioni”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore