/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 23 marzo 2018, 18:29

Ventimiglia: Parco Roja, il Sindaco Ioculano incontra sindacati e associazioni di categoria, si va verso la firma di un Protocollo d’Intesa da condividere con Regione Liguria

Fare sinergia per raggiungere un obiettivo comune, per questa ragione è maturata l’idea di siglare un Protocollo d’Intesa fra le parti coinvolte che sarà poi condiviso con Regione Liguria e discusso con Ferrovie e Demanio, ovvero i proprietari delle aree.

Ventimiglia: Parco Roja, il Sindaco Ioculano incontra sindacati e associazioni di categoria, si va verso la firma di un Protocollo d’Intesa da condividere con Regione Liguria

Il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano ha incontrato sindacati e associazioni di categoria per fare fronte comune sul Parco Roja. E’ quanto successo nella giornata di ieri quando i rappresentanti di Cisl, Confindustria, Confartigianato, CNA, Ance, LegaCoop e Confcommercio si sono riuniti insieme all’Amministrazione nella Sala consiliare del palazzo comunale. 

“L’intento di questo incontro è stato quello di creare una massa critica che possa sollecitare poi il Ministero dell’Ambiente piuttosto che altri soggetti coinvolti - ha spiegato il Sindaco Ioculano al nostro giornale - si è iniziato, inoltre, un ragionamento sulle strade future di sviluppo, serve un inquadramento generale tra i soggetti coinvolti, affinché quell’area non diventi un qualcosa di disaggregato o tanto meno un parcheggio.”

Fare sinergia per raggiungere un obiettivo comune, per questa ragione è maturata l’idea di siglare un Protocollo d’Intesa fra le parti coinvolte che sarà poi condiviso con Regione Liguria e discusso con Ferrovie e Demanio, ovvero i proprietari delle aree. “Un modo per fare presente e ribadire che c’è un intero territorio che chiede delle cose in materia di Parco Roja" - conclude. 

Non ultimo un discorso occupazionale che può nascere da un lavoro sinergico che porti a sfruttare al massimo l’area del Parco Roja, fino alla massima occupazione, come valore aggiunto.

“Riteniamo che in questo senso le organizzazioni sindacali si debbano mettere assieme - ha detto Claudio Bosio, Cisl, unica sigla sindacale ad aver partecipato all’incontro. Demanio e Ferrovie mettano in atto tutte le procedure per mettere a bando l’area che attualmente, a loro, non serve più. Crediamo, inoltre, che la comunità debba interagire affinché ci possano essere insediamenti produttivi da parte di aziende capaci di dare occupazione e cambiare il tessuto e sociale della città di Ventimiglia.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium