/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 18 febbraio 2018, 07:42

Ventimiglia: ultimata la ricostruzione dell'incidente in cui morì ad agosto Luca Colangelo

Secondo il perito non c'è responsabilità da parte dell'automobilista che lo ha investito, ma solo di chi ha aperto la portiera in sosta

Il luogo dell'incidente

Il luogo dell'incidente

E' stata ultimata la ricostruzione dell'incidente costato la vita ad agosto all'imprenditore sanremese Luca Colangelo, 35 anni.
Come riportano questa mattina La Stampa e Il Secolo, non vi sarebbe alcuna responsabilità da parte dell'autista della Citroen Picasso che lo ha investito, ma la colpa sarebbe dell'uomo che ha aperto la portiera della Mini mentre si trovava in corsia.

La sera del 26 agosto Luca Colangelo stava percorrendo corso Genova in sella alla sua moto, in direzione Francia, a velocità moderata, quando è andato prima a sbattere contro la portiera di una Mini posteggiata nella stessa direzione per poi cadere nella corsia opposta ed essere investito da un'auto che procedeva in direzione opposta. Secondo la perizia l'auto che lo ha investito viaggiava ben al di sotto del limite di velocità e, quindi, non avrebbe in alcun modo responsabilità per la sua morte.
La colpa sarebbe quindi dell'uomo che ha aperto all'improvviso la portiera della Mini.

Luca Colangelo era molto conosciuto a Sanremo, e non solo, come imprenditore e come ex presidente e poi amministratore delegato della Sanremese.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium