/ CRONACA

CRONACA | 16 gennaio 2018, 18:39

Diano Arentino: la mandria di mucche continua a terrorizzare gli abitanti di Evigno, ma la Procura archivia il caso

La mandria è di proprietà di tre persone, a cui lo stesso Sindaco di Diano Arentino Giacomo Musso, tramite ordinanza, ha intimato di ritirare i bovini. Ma a oggi la situazione non è cambiata e proprio di questi giorni è la richiesta di archiviazione del Sostituto Procuratore Alessandro Bogliolo a cui starebbe pensando di opporsi l’avvocato degli abitanti, Simona Costantini

Diano Arentino: la mandria di mucche continua a terrorizzare gli abitanti di Evigno, ma la Procura archivia il caso

La Procura di Imperia ha chiesto l’archiviazione della querela presentata contro i proprietari della mandria di bovini che da mesi si trovano in stato di abbandono nella frazione di Evigno, a Diano Arentino. Gli esposti erano partiti dagli abitanti della zona, esasperati per la presenza di un toro e una ventina di mucche che hanno provocato problemi di ordine pubblico stravolgendo la vita tranquilla della piccola comunità.

I bovini, come raccontato a Sanremo News da uno degli abitanti, Alessandro Sciandini, avrebbero infatti devastato vigneti, frutteti e orti. Ma non solo: in un’occasione un toro ha rincorso un bambino. (Leggi QUI l'articolo dello scorso 9 novembre)

La mandria è di proprietà di tre persone, a cui lo stesso Sindaco di Diano Arentino Giacomo Musso, tramite ordinanza, ha intimato di ritirare i bovini. Ma a oggi la situazione non è cambiata e proprio di questi giorni è la richiesta di archiviazione del Sostituto Procuratore Alessandro Bogliolo a cui starebbe pensando di opporsi l’avvocato degli abitanti, Simona Costantini.
 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium