/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | sabato 20 maggio 2017, 10:34

Santo Stefano al Mare: Massimo Polidoro ospite al Festival del Libro e degli Scrittori Liguri

Co-fondatore e segretario del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze), dal 1989 conduce indagini, ricerche e sperimentazioni su fenomeni misteriosi, che l’hanno portato a girare il mondo in cerca della verità

Massimo Polidoro

La grande macchina organizzativa del Festival del Libro e degli Scrittori Liguri si è ormai messa in moto, coinvolgendo un sempre crescente numero di autori, editori, associazioni culturali ed operatori commerciali, ma anche musicisti, attori, fotografi e molte altre figure del panorama culturale locale. E non solo.

Pare ormai confermata, infatti, la presenza come “super ospite” dello scrittore, giornalista e “indagatore dell’insolito” Massimo Polidoro, considerato uno dei maggiori esperti internazionali nel campo del mistero e della psicologia dell’insolito.
Co-fondatore (insieme a personaggi del calibro di Piero Angela, Umberto Eco, Margherita Hack) e segretario del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze), dal 1989 conduce indagini, ricerche e sperimentazioni su fenomeni misteriosi, che l’hanno portato a girare il mondo in cerca della verità.
Polidoro è anche autore di centinaia articoli e oltre quaranta libri, l’ultimo dei quali, “L’avventura del Colosseo”, verrà presentato dall’autore nel corso del Festival del Libro a Santo Stefano al Mare.

Una presenza di grande richiamo, dunque, che non potrà sfuggire ai molti appassionati lettori ed ai numerosi turisti che popoleranno le strade della cittadina costiera in occasione dell’evento. Uno dei principali scopi della manifestazione, infatti, è proprio quello di rilanciare, attraverso la cultura, il turismo e le attività commerciali nell’intero borgo, attirando i visitatori anche al di fuori del solito circuito legato al turismo “balneare”.

Per il Direttore Provinciale di Confesercenti, Giovanni Cosentino, quest’iniziativa, promossa dalla Atene Edizioni, “avrà sicuramente una ricaduta positiva su tutto il centro storico. Costituisce infatti una bella novità nel solco della tradizione, promuovendo quel turismo di qualità al quale bisogna sicuramente mirare: è una sfida lanciata agli operatori del settore, per crescere e trasformare l’offerta venendo incontro alle rinnovate esigenze dei visitatori”.

Se le attività commerciali risentono della crisi ed i borghi sono deserti, proprio la cultura – intesa nel suo senso più ampio – può essere la chiave per il rilancio di una zona che, pur avendo molto da offrire, sembra non riuscire ancora a trovare la marcia giusta per ripartire: di questo è assolutamente convinto Angelo Giudici, organizzatore dell’evento, che da anni punta su Santo Stefano al Mare come partner di alcune delle principali iniziative culturali della Atene Edizioni.
Non a caso, è la località che quasi vent’anni fa ha dato vita alla casa editrice, con il libro "Santo Stefano al Mare - L'avventura di un borgo marinaro nei secoli”,  grazie alla collaborazione del primo autore, prof. Fulvio Cervini, e del parroco Mons. Umberto Toffani, primo sponsor insieme all'Amministrazione Comunale del 1998. “La comunità San Stevese ha sempre risposto bene anche alle attività culturali permettendomi tra l’altro di organizzare La Notte Gialla: il meeting dei giallisti italiani, giunto alla terza edizione, che quest'anno ripartirà proprio in contemporanea con il Festival del Libro”, afferma Giudici. E così, ancora una volta, la città di Santo Stefano al Mare lega il proprio nome a quello della Atene Edizioni. “Quando Angelo è venuto a trovarmi in comune e mi ha proposto questa iniziativa” racconta il sindaco Elio Di Placido, in un primo momento sono rimasto perplesso, ma poi sono stato fortemente impressionato dalla passione di Angelo, che ha dimostrato nella sua carriera di saper fare scelte coraggiose, a volte anche un po’ ardite. E i fatti gli danno ragione: ha saputo creare un format in continua crescita. Per il nostro comune è una buona opportunità di sviluppo culturale e per tanti scrittori emergenti una buona vetrina promozionale.

Molte saranno le iniziative, molte le opportunità che questa kermesse estiva – si svolgerà dal 14 al 16 luglio – potrà offrire, accompagnando i visitatori alla scoperta degli angoli più nascosti e suggestivi del borgo, scostando il sipario su una storia millenaria scolpita nelle pietre di ogni vicolo ed ogni piazzetta, accendendo i riflettori su una tradizione enogastronomica capace di stregare per l’intensità e la semplicità dei suoi profumi e sapori. Questa è una scommessa vincente per il territorio, che si mette in gioco interamente e rilancia scoprendo tutte le proprie carte, soprattutto quelle che fino ad oggi erano rimaste quasi nascoste al turismo di massa, ma che sono poi proprio quelle su cui puntare per una vera rinascita economica, anche in prospettiva futura.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore