/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 21 aprile 2017, 15:58

Sanremo: a Palazzo Bellevue la riunione dei Comuni per il futuro della ciclabile, c’è l’accordo sulla divisione delle spese per la manutenzione ordinaria

L’intento comune è quello di partecipare alla spesa, discorso diverso per la manutenzione straordinaria e la promozione

Era in programma questa mattina in Municipio a Sanremo la riunione tra i Comuni che si dividono il tracciato della pista ciclabile.
Si è discusso della divisione delle spese per la manutenzione ordinaria della pista che, in alcuni tratti, necessita di interventi urgenti per conservare l’immagine che tutti i turisti amano.

Tutti i Comuni presenti hanno dimostrato l’intenzione di accollarsi le spese per la manutenzione ordinaria, la sistemazione della pista nei tratti che necessitano di un intervento. Diverso, invece, il discorso per la manutenzione straordinaria. I Comuni (fatta eccezione per Sanremo) non sono proprietari del tracciato e, quindi, la manutenzione straordinaria ed eventuali interventi più sostanziosi necessiterebbero di un iter differente. Oltre a rappresentare anche una spesa maggiore.

C’è poi anche la questione parcheggi. Una potenziale fonte di reddito per Area 24 e, quindi, possibili fondi da reinvestire nella pista. Ma anche questo capitolo necessita di una procedura a parte.
Noi abbiamo deliberato e siamo disponibili ad accollarci le spese per il tratto di nostra proprietà e competenza – ha dichiarato Giuseppe Di Meco, presente alla riunione in rappresentanza del Comune di Sanremo – fermo restando che dovremo modificare la convenzione con Area 24. Sarà quindi necessario il passaggio della pratica in Consiglio Comunale”.

Per il Comune di Taggia ha partecipato alla riunione l’Assessore Cristina Roggeri: “Se il fine è quello di evitare un default di Area 24 siamo disponibili a partecipare, ma prima devono iniziare i lavori per il parcheggio. Non possiamo parlare di un qualcosa che al momento per Taggia non c’è. Intanto, per il momento, i fondi per la manutenzione ordinaria ci sono. Per la straordinaria, invece, non possiamo accollarci le spese perché non è proprietà nostra”.

Sulla stessa linea anche il Sindaco di Riva Ligure Giorgio Giuffra: “Da parte nostra abbiamo approvato la dichiarazione di intenti, siamo favorevoli perché la ciclabile è un grande patrimonio e faremo la nostra parte. L’auspicio è che la pista diventi sempre di più un punto di riferimento e con il tempo dobbiamo ragionare anche per come commercializzarla”.

Al momento Area 24 sta andando avanti garantendo il minimo indispensabile per la manutenzione della pista, in attesa di tempi migliori. Intanto il presidente della società verrà designato dai soci, prima dell’approvazione del bilancio, entro il 30 giugno.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore