/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 17 gennaio 2017, 17:53

Imperia: Video Festival, 1805 titoli partecipanti da ben 92 nazioni iscritte dai cinque continenti

“Abbiamo fatto tutto ciò che era in nostro potere per accrescere l’interesse di professionisti ed operatori del settore cinematografico e televisivo, intorno a questo evento" - ha detto il direttore artistico Fiorenzo Runco.

Imperia: Video Festival, 1805 titoli partecipanti da ben 92 nazioni iscritte dai cinque continenti

Nonostante il tentativo di limitare le iscrizioni, il nuovo record assoluto della dodicesima edizione del Video Festival Imperia è di 1805 titoli partecipanti da ben 92 nazioni iscritte dai cinque continenti, numeri che fanno della rassegna imperiese uno dei più attesi e partecipati tra i festival d’arte cinematografica indipendente d’Italia, ma anche l’evento che più di tutti riesce a diffondere e far conoscere il nome della città in tutto il pianeta.

La qualità dei prodotti iscritti si conferma ancora una volta elevatissima, soprattutto per quanto concerne la categoria riservata ai professionisti, basti pensare che tra le opere giunte in gara, il festival accoglie anche una delle più importanti produzioni documentaristiche iscritte direttamente dalla Rai, ma anche tra gli altri titoli iscritti spiccano nomi di tutto rispetto, da Franco Nero a Remo Girone, Giobbe Covatta, Corrado Tedeschi, Violante Placido, Crescenza Guarnieri, Gaia De Laurentis, Giorgio Colangeli, il conduttore di “Striscia la Notizia” Enzo Iacchetti e il noto regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì, tanto per citarne solo alcuni. La giuria del festival è al lavoro già da mesi per selezionare le opere migliori che faranno parte delle proiezioni ufficiali previste nei giorni dal 18 al 21 aprile, con ingresso gratuito, nella consueta location dell’Auditorium della Camera di Commercio di Imperia.

Tra le opere selezionate verranno assegnati i tradizionali “Silver Frame”, i premi che caratterizzano da sempre la famosa kermesse imperiese. Come sempre verranno assegnati i premi al miglior film, miglior documentario e migliore opera di animazione per la categoria professionisti ma anche per le categorie amatori e per le opere internazionali. Oltre a questi ambiti riconoscimenti, verranno inoltre assegnati altri awards altrettanto importanti come ad esempio la migliore regia, sceneggiatura, soggetto, miglior attore, attrice e così via. A questi premi si aggiungeranno anche i premi istituzionali alla “TV di Qualità”, cioè a quelle produzioni ritenute più utili ad accrescere la cultura del telespettatore o a rendere un vero e proprio servizio pubblico.

I prodotti migliori saranno come sempre scelti dai palinsesti delle maggiori reti televisive italiane (Rai e Mediaset). Gli autori e i registi premiati, così come avverrà per i volti noti delle TV nazionali, si daranno appuntamento ad Imperia per sfilare sul Red Carpet del Video Festival previsto per sabato 22 aprile a partire dalle ore 20.00. Il classico Gran Gala, la serata più esclusiva e mondana della città, concluderà la settimana del festival. Durante le mattinate dal 18 al 21 aprile, sarà riproposto l’apprezzato contenitore di eventi speciali “NonSoloCinema” dedicato per lo più ai ragazzi delle scuole della provincia. Per l’intera settimana, la Confesercenti, parte attiva nell’organizzazione del festival insieme all’associazione Officine Digitali e alla Camera di Commercio Riviere di Liguria, organizzerà inoltre il circuito “Food &Films”, nel quale i ristoratori, proporranno i piatti tratti dalle ricette originali dei film più famosi della storia del cinema. L’offerta sarà completata con l’organizzazione del concorso dedicato agli esercenti “Una Vetrina da Film”.

Fiorenzo Runco, direttore artistico del festival si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto e del crescente apprezzamento della manifestazione nel mondo intero: “Abbiamo fatto tutto ciò che era in nostro potere per accrescere l’interesse di professionisti ed operatori del settore cinematografico e televisivo, intorno a questo evento. Sono tutt’ora personalmente in stretto contatto con la direzione delle Relazioni Esterne Rai di Roma, per definire ospiti ed eventi, ora però il “testimone” è nelle mani delle Istituzioni che dovrebbero garantire la messa in pratica organizzativa, fornendo le necessarie certezze di copertura economica utili a consentirne la migliore pianificazione e realizzazione nell’ormai breve periodo che ci separa dalla data inaugurale, nella speranza che, dopo dodici anni ininterrotti di attività, questo festival possa essere finalmente preso nella considerazione che merita da chi può deciderne sia il livello che le sorti”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium