/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Per disabili e anziani. lo scooter ha 6 mesi con batterie nuove visibile a firenze

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 02 aprile 2015, 08:44

Ventimiglia: Sindaci del comprensorio intemelio alla ricerca di una soluzione condivisa per il 'Punteruolo rosso'

Il paesaggio arboreo di questo estremo ponente ligure sta cambiando, migliaia sono ormai le piante di palma distrutte e non sembra sia ancora stato individuato un efficace sistema di lotta.

Il Comune di Ventimiglia si è attivato, di concerto con i Sindaci di Camporosso, Vallecrosia, Bordighera e Ospedaletti, per trovare una soluzione condivisa in merito alla problematica del cosiddetto ‘punteruolo rosso’ della palma, insetto la cui esistenza era nota a pochi, divenuto in questi ultimi anni conosciuto e temuto.

Il paesaggio arboreo di questo estremo ponente ligure sta cambiando, migliaia sono ormai le piante di palma distrutte e non sembra sia ancora stato individuato un efficace sistema di lotta. Sono stati messi in campo sistemi di trattamento chimici curativi, l’impiego di antagonisti naturali ed altri ancora, ma l’azione pare non produca effetti di particolare rilievo. “Pur non essendo il nostro territorio – evidenzia il Sindaco Ioculano - l’unico soggetto all’azione distruttiva del ‘punteruolo rosso’, è di questo ambiente che dobbiamo occuparci come amministratori pubblici locali. Occorre pensare a piantumare nuove essenze arboree sostitutive delle palme o a palme resistenti all’attacco dell’insetto”.

In quest’ottica l’Amministrazione Comunale di Ventimiglia ha pensato di incontrare i rappresentanti dei Comuni limitrofi per intervenire con prontezza, alfine di intraprendere un’azione condivisa per la soluzione del problema. “Tutti noi vorremmo – prosegue Ioculano - che il paesaggio che abitiamo conservi la sua bellezza. E nel caso debbano essere compiute scelte radicali su quale tipo di vegetazione arborea debba in futuro connotare i nostri territori, sarebbe bene che si compissero le stesse scelte. Il paesaggio naturale di questo tratto di costa dovrà avere armonia come frutto di una programmazione necessariamente sovracomunale e per questo l’Amministrazione ventimigliese intende portare avanti questo importante progetto, per rendere sempre più vivibile la nostra Città, ma anche con lo scopo di valorizzare l’intero territorio”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore