/ POLITICA

POLITICA | 17 ottobre 2011, 16:46

Monesi: il PD critico con la Provincia per come viene gestito lo sviluppo turistico della stazione

Il gruppo di opposizione ha inviato ai Consigli Comunali interessati un ordine del giorno apposito da votare.

Monesi: il PD critico con la Provincia per come viene gestito lo sviluppo turistico della stazione

La Giunta Provinciale, nel tentativo di  rilanciare la stazione sciistica di Monesi, con una delibera 20 aprile scorso ha approvato il progetto preliminare relativo alla realizzazione della nuova seggiovia ‘Ubaghetto’.

“Vogliamo anzitutto sottolineare – scrive il gruppo del PD in Provincia - per confutare ogni possibile  strumentalizzazione di natura politica, che Il Partito Democratico della provincia di Imperia crede nelle potenzialità di Monesi e ha sempre manifestato un interesse incondizionato a perseguire il suo effettivo   rilancio, consapevole dei benefici riflessi che si possono irradiare sull’economia di tutta la Valle. Proprio per questo però riteniamo  che il progetto approvato non sia idoneo a raggiungere gli obbiettivi prefissati  e, anzi, rischi di peggiorare ulteriormente il quadro delle infelici scelte fatte negli ultimi anni. Monesi ha bisogno di scelte serie e il più possibile condivise dagli amministratori e dagli operatori economici locali e non può continuare a subire decisioni imposte dall’alto, che non tengono conto delle esigenze e delle difficoltà che sono in gioco. Innanzi tutto c’è bisogno di chiarire definitivamente quale sia la scelta gestionale più opportuna, scelta da cui dipende il buon esito di ogni futuro investimento. Ormai siamo alla farsa:  ogni anno, come purtroppo anche in questo, si arriva in procinto di dover  aprire gli impianti senza sapere a quale ‘Santo’ votarsi’. Inoltre occorrono investimenti che siano in grado di far crescere il livello di attrazione da parte dei potenziali frequentatori della stazione e di ridurre i già elevati costi di gestione degli impianti”.

“La realizzazione della nuova seggiovia ‘Ubaghetto’ va esattamente nella direzione opposta; non fa crescere l’appeal di Monesi, perché non moltiplica i metri di pista sciabile, aumenta ulteriormente i costi di gestione per quantitativi assimilabili di sciatori movimentati e, soprattutto, non è funzionale ad una auspicabile futura  fruizione da parte del territorio della Valle Argentina. Questo investimento, così come è previsto, contribuirà a mettere in grande difficoltà ogni forma futura di gestione e pertanto c’è bisogno di rivedere completamente il quadro delle opere da progettare. Come Partito Democratico riteniamo che occorrano risposte diverse per il progresso di Monesi, della Valle Arroscia e anche della Valle Argentina”.

Il gruppo del PD ha scritto ai Sindaci dei Comuni interessati allo sviluppo della stazione sciistica di Monesi (Sindaci di Valle Arroscia e Alta Valle Argentina) ed al Presidente del Parco delle Alpi Liguri chiedendo di votare un ordine del giorno in merito (cliccando QUI). Nella lettera ai Sindaci sono contenute tutte le motivazioni che hanno spinto il gruppo PD ad adottare l'iniziativa e le “Proposte sulle azioni da realizzare velocemente per invertire una tendenza che continua a vedere la questione Monesi gestita male dalla Provincia”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium