/ Attualità

Attualità | 08 giugno 2024, 07:14

Amaie Energia: utile di 721.000 euro nel 2023, 50 assunzioni nel 2024, investimenti per oltre 21 milioni di euro entro giugno 2026

I futuri investimenti, finalizzati alla ristrutturazione del Mercato dei Fiori ed alla realizzazione di innovativi sistemi di raccolta rifiuti, ammonteranno entro il 30 giugno 2026 (scadenza PNRR) a 21.269.000 di euro coperti da fondi PNRR per 11.072.768 euro

Amaie Energia: utile di 721.000 euro nel 2023, 50 assunzioni nel 2024, investimenti per oltre 21 milioni di euro entro giugno 2026

L’assemblea dei soci di Amaie Energia e Servizi, con la presenza del 99% del capitale sociale e di 13 soci su 20, ha preso atto con soddisfazione degli importanti risultati ottenuti dalla società nel 2023 e nel primo semestre 2024, illustrati nella relazione del Presidente avv. Andrea Gorlero e dei consiglieri Ramoino ed Albanese.

Dapprima è stato presentato il fascicolo del bilancio d’esercizio 2023 corredata dalla Revisione contabile, da cui risulta che sono in attivo le gestioni Igiene Urbana (nei 18 comuni del bacino), Mercato dei Fiori di Sanremo, produzione di energia elettrica e gestione spiagge libere attrezzate, con l’unica eccezione della conduzione della pista ciclopedonale, che ha generato nel 2023 uno squilibrio di poco superiore a 90.000 euro, largamente inferiore però agli anni precedenti

I vertici della società hanno comunque anticipato che la pista ciclopedonale, che ha superato nel 2023 l’impressionante numero di 2,5 milioni di frequentatori, raggiungerà nel 2024 lo storico traguardo del pareggio. L’utile 2023 dopo le imposte della società, che ha registrato nell’anno un fatturato di 36.325.647 euro, ammonta alla ragguardevole cifra di 721.178 euro, che verranno destinati per la quasi totalità a futuri investimenti.

Quanto alla forza lavoro, è risultato che la società si vale di 270 addetti nei vari servizi, e diventerà pertanto il più importante datore di lavoro della provincia a seguito dell’effettuazione di oltre 50 assunzioni entro il 2024.

I futuri investimenti, finalizzati alla ristrutturazione  del Mercato dei Fiori ed alla realizzazione di innovativi sistemi di raccolta rifiuti, ammonteranno entro il 30 giugno 2026 (scadenza PNRR) a 21.269.000 di euro coperti da fondi PNRR per 11.072.768 euro.

A integrazione di tale somma l’Assemblea ha preso atto dei consistenti fondi accantonati nel bilancio e della buona propensione della società ad assumere i mutui integrativi , grazie all’ottimo rating presso il sistema bancario ; il rating migliorerà ulteriormente a seguito della riapertura , decisa sempre ieri ,  dell’aumento di capitale sociale in immobili per 6 milioni di euro da parte del comune di Sanremo.

In merito ai fondi PNRR:
- è ormai conclusa l’istruttoria relativa al contributo di 2.448.759 pari al 40% di 6.122.000 di lavori per la Logistica Commercio , le cui risorse sono già disponibili nel relativo decreto (prevista la realizzazione di parte della centrale frighi e distribuzione e banca del freddo, di impianto fotovoltaico da 700 KWH, di nuove celle frigo, della sistemazione di quota parte del piano terra della sala di contrattazione);
- è stata ripresa con nota Invitalia del 29/05 scorso l’istruttoria dell’ulteriore progetto presentato dalla società nel Bando Logistica Mercati, che prevede un contributo di 3.445.288 euro pari al 55,93% di 6.160.000,00 euro di lavori, le cui risorse sono anch’esse disponibili dopo che il Ministero ha recentemente ri-finanziato il relativo decreto (prevista la realizzazione di altra parte centrale frighi e distribuzione e banca del freddo, altro impianto fotovoltaico da 650 KWH, nuove celle frigo, sistemazione di ulteriore quota parte del piano terra della sala di contrattazione, impermeabilizzazione del tetto magazzini e rifacimento antincendio magazzini);
- si sta per prendere la decisione finale concernente l’individuazione definitiva dell’area su cui spendere 4.178.721,55 milioni di euro di fondi PNRR concessi ai comuni del Bacino sanremese sull’investimento di 5.718.196,42 euro per la realizzazione della centrale di trasferenza del materiale da raccolta differenziata (carta, plastica, vetro ingombranti e organico). Decisivo a tale fine saranno le decisioni del Comune di Sanremo in merito alle aree da conferire nell’ambito della sottoscrizione dell’aumento di capitale sociale;
- sta per essere attivato l’acquisto della maggior parte delle isole informatizzate per la raccolta differenziata oggetto di finanziamento PNRR in ragione di 1 milione di euro (ne è già stato acquistato circa il 20% sui 3.269.673,03 euro previsti).

Carlo Alessi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium