ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Politica

Politica | 15 maggio 2024, 14:04

Taggia: la comunità in difficoltà per le bollette, le richieste del sindaco Mario Conio a Rivieracqua

"A mio avviso opportuno che venga adottato un nuovo strumento di rateizzazione, a titolo esemplificativo almeno 36 mesi per importi di particolare entità, per consentire ai cittadini e utenti di poter sostenere questo impegno economico"

Mario Conio

Mario Conio

"Le bollette di Rivieracqua giunte nelle nostre case e aziende in questi giorni hanno messo in straordinaria difficoltà il tessuto sociale ed economico della nostra comunità. Dall’incontro di ieri con i cittadini è ulteriormente emerso un quadro di enorme disorientamento da parte di moltissimi utenti". A dirlo è il sindaco di Taggia Mario Conio che continua: "Per tale ragione, ho ritenuto opportuno, pur nella convinzione che il percorso intrapreso sia legittimo, richiedere a Rivieracqua ulteriori misure a sostegno e conforto di tutti i cittadini, che riporto qui di seguito:

·        Alcune fatture presentate ieri dagli utenti si sono dimostrate estremamente onerose, motivo per il quale l’attuale metodo di rateizzazione adottato dalla Società non appare sufficiente a garantire l’utenza (sia domestica che commerciale) in questo particolare ed eccezionale momento tariffario. E’ a mio avviso opportuno che venga adottato un nuovo strumento di rateizzazione, a titolo esemplificativo almeno 36 mesi per importi di particolare entità, per consentire ai cittadini e utenti di poter sostenere questo impegno economico.

·        Molti utenti (e il dato è confermato dai principali canali di comunicazione) hanno riferito della pendenza di un ricorso al TAR Liguria in merito alla presunta illegittimità degli aumenti tariffari relativi al periodo regolatorio 2022/2023. Ritengo opportuno che la Società verifichi l’attendibilità della notizia e si faccia carico di applicare in ogni caso una proroga della scadenza della prima bolletta recante gli aumenti; il tutto in attesa della decisione del Giudice amministrativo. Si tratterebbe da parte della Società, di una dimostrazione di sensibilità e attenzione nei confronti di tutti gli utenti, sia quelli dubbiosi della legittimità degli atti, che comunque meritano attenzione e rispetto, sia nei confronti dei cittadini invece intenzionati (pur in sofferenza) a pagare le fatture, ma con la prossimità di una scadenza a brevissimo termine per importi oggettivamente consistenti".

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium