/ Economia

Economia | 28 marzo 2023, 07:00

Recinzioni in ferro o in legno? Consigli e idee

Al giorno d'oggi ogni mezzo è utile per proteggere la casa da eventuali effrazioni

Recinzioni in ferro o in legno? Consigli e idee

Perché installare una recinzione

Al giorno d'oggi ogni mezzo è utile per proteggere la casa da eventuali effrazioni da parte di malintenzionati, soprattutto se si possiede un terreno o un'abitazione con giardino.
In tal senso la rete di recinzione riveste un ruolo di primo piano, poiché è il primo elemento che il ladro incontra e dal quale dovrebbe essere scoraggiato.

In questo articolo vedremo perché installare quindi una recinzione, in ferro o in legno in base alle proprie esigenze estetiche e funzionali.
Lo scopo è in primo luogo quello di incrementare la sicurezza, in secondo luogo di assicurare il top della privacy all'interno delle mura domestiche, così come recintare un campo, un frutteto o una zona commerciale così da definire i confini rispetto agli altri e garantire la privacy..
Quali sono quindi le aree che non possono prescindere da una solida e durevole recinzione?

Quali sono gli spazi che si possono recintare con reti in ferro e legno

Le recinzioni in ferro e in legno presentano caratteristiche differenti, sia a livello estetico sia funzionale, ma si mostrano entrambe ottime soluzioni a seconda del tipo di uso.
Se devi recintare o arredare un giardino, puoi optare per la versione in legno, più elegante e raffinata, se invece parliamo di un campo coltivato, allora il ferro spesso può scoraggiare di più gli invasori e delimitare il terreno.

Ancora, un frutteto necessita di essere circoscritto se proprietà privata, così come un bosco nel caso in cui non si possa accedere in determinati punti e sia necessario differenziare la zona.
Se si possiede una piscina, usare una rete in ferro può essere determinante in termini di sicurezza, soprattutto se sono presenti bambini e animali domestici che possono inavvertitamente cadere all'interno.
Ogni area privata può essere quindi recintata a dovere, basta saper scegliere materiale e tipologia di rete che meglio si presta alle proprie necessità, optando per legno e ferro per una riuscita sicura.

Recinzione in ferro: i vantaggi

Tra le principali caratteristiche delle recinzioni in ferro troviamo la robustezza e la resistenza, in presenza di sollecitazioni, usura ed eventi atmosferici.
La rete può essere modulare a maglia più stretta o larga, con costi decisamente inferiori rispetto al legno e la possibilità di scegliere la finitura adatta alla struttura da recintare.
Tutti i prodotti di Retissima Srl sono trattati con sostanze antiruggine, che consentono al ferro non cambiare nel tempo e mantenere la sua naturale bellezza e lucentezza, dipinto del colore che si preferisce o lasciato al naturale.

Il rivestimento in zinco ha proprio il compito di proteggere dall'ossidazione e rendere l'acquisto ottimo non solo nel breve, ma anche nel lungo termine.
La maggior parte delle reti ha una struttura a pannello modulare, che consente una più semplice manutenzione nel corso del tempo.
L'uso di una rete in ferro e molto variegato e parte dal giardino per finire al campo, personalizzando il prodotto a seconda delle esigenze.
In caso di danneggiamento, infatti, può essere sostituito un solo pannello senza dover intervenire su tutta la recinzione, intervenendo al metro con costi decisamente più contenuti.

Recinzioni di legno: i vantaggi

Le recinzioni in legno per giardino si prestano a essere impiegate per abitazioni e ville, soprattutto se isolate, ma anche per campi e frutteti con il solo intento di delimitare.
La sua funzione protettiva è minore se si usano assi distanziate fra loro, come ad esempio accede nei maneggi nelle aree destinate all'equitazione o all'addestramento del cavallo.
Il materiale è nobile e versatile, pertanto può essere rifinito come si preferisce, ma anche lasciato grezzo se le esigenze non comprendono una funzionalità estetica.

Tra i vantaggi di una recinzione in legno troviamo un impatto maggiormente ecologico, sfruttando un materiale che non inquina e che può essere smaltito facilmente se la rete viene dismessa.
Con i trattamenti che vengono fatti sul materiale al giorno d'oggi, il legno ha una durata decisamente superiore rispetto al passato e resiste al meglio all'usura del tempo e alle sollecitazioni e alle intemperie, come la pioggia, l'umidità e il sole battente.

Come installare una rete in legno o in ferro

Il primo passo da compiere per scegliere la rete adatta alle proprie esigenze è richiedere un accurato servizio di progettazione da parte del personale autorizzato.
I tecnici analizzeranno lo stato attuale della zona da recintare, valutando la modalità più resistente, funzionale e gradevole da punto di vista estetico.
La posa viene eseguita dal personale qualificato in poche ore, senza arrecare disturbo legato a tempistiche che si allungano nel tempo.

Contestualmente verrà eseguito un collaudo per verificare il posizionamento della rete e la sua resistenza, così da montare un protezione sicura e a prova di vento e intemperie.
Prima di procedere con ogni tipo di lavorazione viene stilato un accurato preventivo di vendita, che tiene conto dei materiali impiegati e del lavoro eseguito.
Retissima offre comunque prezzi concorrenziali e la possibilità di richiedere un finanziamento dell'imposto se non si possiede tutta la cifra necessaria.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium