/ Politica

Politica | 05 febbraio 2023, 14:45

"Il Video Festival Imperia? Non lo rivedrete più". Il direttore artistico Fiorenzo Runco risponde a Ivan Bracco

"La manifestazione non è servita a rilanciare alcun binomio perché con i tre assessori che se ne sono occupati non si è mai stabilita alcuna collaborazione", sottolinea il promoter

Fiorenzo Runco

Fiorenzo Runco

Leggo con piacere che la nuova formazione politica ‘Imperia Rinasce’ si chieda che fine abbia fatto il Video Festival Imperia. In effetti provo lo stesso piacere che avevo provato il 14 maggio 2018, quando ‘Obiettivo Imperia’, la lista dell’attuale assessore alle manifestazioni, scriveva testualmente così: ‘Il Video Festival Imperia deve servire per rilanciare il binomio cultura e turismo’. Naturalmente siamo sempre felici di constatare che il nostro evento è stabilmente nei pensieri di tutti i soggetti politici, purtroppo però solo in campagna elettorale. Approfitto quindi dei dubbi di ‘Imperia Rinasce’ per rispondere anche alla moltitudine di persone che ancora oggi mi fermano per strada per chiedermi del nostro Festival del Cinema e della Tv”.

A rispondere al gruppo ‘Imperia Rinasce’ è il direttore artistico della manifestazione Fiorenzo Runco che spiega: “Niente accade per caso: la manifestazione non è servita a rilanciare alcun binomio perché con i tre assessori che se ne sono ‘occupati’ non si è mai stabilita alcuna collaborazione. I film in concorso (compresa Rai Cinema) sono stati definiti ‘pipponi da abolire che non interessano a nessuno’ da preferire a ‘ragazzine in maglietta che girano in città con gli ospiti famosi’. Ad ogni riunione dove si sarebbe dovuto parlare del Video Festival, l’argomento diventavano le… Vele d’Epoca. Chissà poi perché? Infine i contributi. Per una manifestazione che riempiva gli alberghi e portava il nome di Imperia in 104 paesi del mondo con punte di 2.200 film iscritti da tutti e cinque i continenti, i contributi del Comune rasentavano il limite dell’umiliazione. Parliamo di un evento premiato cinque volte dal Presidente della Repubblica con la medaglia di rappresentanza e che l’UNESCO aveva inserito tra le dieci più importanti al mondo per la ‘Salvaguardia e la Diffusione delle Diversità Culturali’, con ospiti famosi del cinema e della Tv che venivano a Imperia. Niente di tutto questo è servito a salvare il Video Festival Imperia (il Covid non c’entra). Il 9 agosto 2018 chiedemmo un incontro con il sindaco, un incontro che senz’altro ci concederà”.

“Il Video Festival Imperia – conclude Runco -, così come era conosciuto e apprezzato sia dalla cittadinanza locale che dai suoi partecipanti nazionali ed esteri, non lo rivedrete più. Se cambieranno trattamento e condizioni si potrebbe pensare di ricostruire un evento similare. Ma certamente, almeno per questa occasione, mi sento di affermare che abbiamo perso tutti: la nostra Cultura e il nostro Turismo, i ristoranti e gli alberghi, voi caro pubblico e noi organizzatori. In una parola, ha perso Imperia”.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium