/ Politica

Politica | 30 ottobre 2020, 17:25

Università Imperia: questa mattina si del Consiglio Provinciale al nuovo statuto della fondazione

Approvazione all’unanimità per le regole che disciplinano la neonata Fondazione per la promozione dell’Università nel Ponente ligure (P.U.PO.LI.) in sostituzione della Società di Promozione per l’Università (Spu) Spa.

Università Imperia: questa mattina si del Consiglio Provinciale al nuovo statuto della fondazione

Prende corpo il nuovo soggetto giuridico di gestione del Polo universitario imperiese, con la trasformazione della Società di Promozione per l’Università (Spu) Spa in Fondazione per la promozione dell’Università nel Ponente ligure (P.U.PO.LI.).

Questa mattina il Consiglio provinciale, riunito in videoconferenza, ha approvato all’unanimità il nuovo statuto per il corretto funzionamento del nuovo organismo che si occupa del Polo universitario decentrato che ha sede nel capoluogo. Il Presidente Domenico Abbo ha sottolineato l’importanza di questo passaggio burocratico per garantire che la struttura rimanga sul territorio e possa crescere con la partecipazione di nuovi soggetti.

In particolare ha rimarcato l’opportunità di coinvolgere la Regione affinchè porti a termine il percorso di sostegno già deliberato. Durante la discussione della pratica, il consigliere Claudio Scajola ha chiesto un preciso impegno nel sollecitare al neorettore dell’Università di Genova Federico Delfino affinchè  Imperia possa beneficiare delle risorse finanziarie che in passato erano state devolute ai poli universitari decentrati del Ponente ligure. Il Consiglio ha approvato all’unanimità anche il Regolamento della Consulta provinciale delle persone diversamente abili e alcune pratiche di natura strettamente finanziaria (variazioni al bilancio di previsione, riconoscimento di un debito fuori bilancio, prelevamento dal Fondo di riserva ordinario).

La seduta si è aperta con le comunicazioni del Presidente. Domenico Abbo, a nome di tutta l’Amministrazione, ha espresso solidarietà e vicinanza alla comunità francese colpita dall’atto terroristico di ieri a Nizza. Ha inoltre augurato buon lavoro ai consiglieri Enrico Ioculano e Claudio Scajola, rispettivamente neo consigliere regionale e neo vicepresidente dell’Anci (Associazione nazionale comuni d’Italia), per i nuovi incarichi ottenuti.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium