/ Economia

Economia | 18 ottobre 2020, 07:44

Ti mancano i tuoi capelli? Scegli: tricopigmentazione permanente o temporanea

Esistono due trattamenti per restaurare il tuo cuoio capelluto in maniera che sembri folto come quando eri un ragazzo. Da un lato, potresti scegliere la tricopigmentazione permanente; dall'altro forse preferiresti quella momentanea. Scopriamo cos'è meglio

Ti mancano i tuoi capelli? Scegli: tricopigmentazione permanente o temporanea

Quando una persona soffre per la sua condizione di calvizie sarebbe disposta a fare qualsiasi cosa pur di trovare un rimedio accettabile e definitivo. Per questa ragione, a occhio e croce, tutti quanti potrebbero scegliere di sottoporsi a un Tricopigmentazione permanente, piuttosto che a quella temporanea. Dal momento che una permanente ha bisogno di un numero di ritocchi nel tempo molto più diluiti e ridotti, può apparire questa come la soluzione ideale, il rimedio definitivo contro ogni male. 

Le apparenze a volte ingannano. Nel caso della scelta da fare su quale tipo di Tricopigmentazione sia meglio per la tua testa, sappi che questo non dipende dai tuoi gusti, ma da un insieme di fattori fisici ed è il professionista a stabilire quale delle due tecniche si può adeguare meglio al tuo caso. Potrai scoprire maggiori dettagli sul sito www.beautymedical.it

In ogni caso, entrambe hanno dei pro e dei contro. Vediamo di seguito, brevemente, quali sono. 

Tutti i vantaggi della Tricopigmentazione permanente

Lo dice il termine "permanente". Il primo vantaggio è proprio questo: non devi continuamente pensare a ritoccare il cuoio capelluto per assicurarti che l'aspetto della tua testa sia esattamente come tu vuoi. Mentre quella temporanea ha bisogno di vari passaggi, la Tricopigmentazione permanente è il pensiero di una volta e basta (più o meno). Si tratta di una tecnica sicura ed efficace al fine di ottenere il risultato migliore per te. 

Se ti stai chiedendo se ne vale la pena in termini di costi, la risposta è sì. Anzi, per molti versi la Tricopigmentazione è forse il trattamento più conveniente al quale sottoporsi, dal momento che - costi iniziali a parte - non deve essere ripetuta, come quella temporanea, una volta l'anno e questo è già un bel sollievo.

Sicuramente non è da vivere come una schiavitù, ma ci lascia piuttosto liberi di pensare ad altro. Il problema viene risolto, una volta, e via. Possiamo continuare a vivere le nostre vite pienamente soddisfatti del nostro aspetto. 

C'è però da considerare che quello che stiamo facendo è un discorso abbastanza generico. Nel senso che ciascuno di noi è una persona unica e che le cose non funzionano allo stesso modo per tutti. Con il tempo (tanto tempo) il colore del pigmento sbiadisce e può essere necessario almeno un ritocco anche con la tecnica permanente. Certo, non è un sacrificio come il periodico trattamento della temporanea, ma qualcuno potrebbe ugualmente stufarsi per questo. Dipende, come appena detto, da persona a persona. 

In ogni caso, tutto quello che c'è da sapere è che l'effetto che si otterrà sarà efficiente da non farti sentire più glabro. A questo proposito, Tricopigmentazione permanente o temporanea non sono diverse: alla fine il tuo aspetto sarà più o meno identico con entrambe le tecniche

Tutti i vantaggi della Tricopigmentazione temporanea

Non capisci quali possono essere i vantaggi della Tricopigmentazione temporanea? Molto semplice: gli svantaggi della Tricopigmentazione permanente. Sì, perché la tecnica permanente non può essere rimossa facilmente, il che vuol dire che ogni errore commesso dal professionista al quale ci rivolgiamo lo pagheremo molto caro. Questo non capita con la temporanea che dopo un po' di tempo sbiadisce e poi passa praticamente da sola. 

Praticamente, con questo trattamento abbiamo l'opportunità di rimediare agli errori e fare persino delle modifiche considerevoli di look nel tempo. Quindi possiamo dire che la caratteristica principale della tricopigmentazione temporanea è quella di essere reversibile!

Uno specialista che usa questa tecnica userà dei pigmenti che dovranno avere una dimensione delle particelle inferiore più o meno di 15 micron:questo farà si che esse potranno essere espulse dall’organismo della persona con un processo di fagocitosi.

Molte persone scelgono questa opzione con la consapevolezza che nel giro di qualche anno la tricopigmentazione sarà sincronica con i cambiamenti della pelle di ogni persona, che sono naturali e fisiologici.

Gli svantaggi sono di natura economica: ogni 6 mesi circa si dovrà fare una seduta di mantenimento che in genere costa dalle 300 allle 1000 euro, in base alla zona trattata.



Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium