/ Attualità

Attualità | 30 settembre 2020, 07:11

Settembre nero per gli alberghi di Sanremo: “Molti rischiano di chiudere dopo il Rallye e non riaprire per Natale” (Video)

Parla Silvio Di Michele (Federalberghi): “Dovremo aspettare il Festival per rivedere gli hotel pieni, speriamo che la situazione non peggiori”

Settembre nero per gli alberghi di Sanremo: “Molti rischiano di chiudere dopo il Rallye e non riaprire per Natale” (Video)

Dopo un’estate tutto sommato soddisfacente, il comparto turistico locale sta facendo i conti con un settembre nero figlio soprattutto della situazione coronavirus su scala internazionale. L’allarme in Costa Azzurra, la Svizzera che mette in quarantena chi torna dalla Liguria, il nuovo diffondersi del virus in tutta Europa, sono tutti i fattori che stanno mettendo nuovamente in ginocchio un settore uscito già malconcio dalla primavera. E le prospettive non sono delle migliori, difficile vedere sereno all’orizzonte in una situazione di generale instabilità internazionale e con dati di contagio che sembrano aumentare di giorno in giorno.

Non ce lo aspettavamo, ci eravamo concentrati sui nostri problemi ma dall’estero è arrivata la ‘botta’ finale, i loro problemi ci stanno penalizzando in maniera esponenziale - commenta ai nostri microfoni Silvio Di Michele per Federalberghi Sanremo - non la vediamo rosea, si rischia di chiudere dopo il Rallye di Sanremo e qualcuno rischia anche di non aprire a Natale. Dovremo aspettare il Festival a marzo per rivedere gli alberghi aperti. Speriamo che la situazione non peggiori altrimenti si rischia un nuovo lockdown del comparto turistico-alberghiero. Speriamo di no perché tre mesi li abbiamo sopportati, ma sei sarebbero eccessivi”.

Le dichiarazioni di Silvio Di Michele (Federalberghi)

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium