/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2020, 07:21

Frizioni tra l’organizzazione del Premio Tenco e la famiglia del cantautore: il Comune vuole fare chiarezza sul deposito del marchio ‘Club Tenco’

Palazzo Bellevue ha dato l’incarico alla Società Italiana Brevetti

Frizioni tra l’organizzazione del Premio Tenco e la famiglia del cantautore: il Comune vuole fare chiarezza sul deposito del marchio ‘Club Tenco’

Negli ultimi anni i rapporti tra la famiglia di Luigi Tenco e il Club che dal 1974 porta il suo nome sono notoriamente peggiorati, specie a seguito di alcuni interventi pubblici degli eredi che si sono mostrati fortemente contrari in merito ad alcune decisioni artistiche in merito all’organizzazione dell’annuale Premio Tenco. In particolare pare che alla famiglia non siano andati giù alcuni nomi invitati alla rassegna oltre alla piega ‘pop’ che certi eventi cittadini legati alla manifestazione hanno preso. Per questo, da più parti si ventilavano anche questioni legate all’utilizzo del marchio che, cosa non di poco conto, porta il cognome della famiglia.

Palazzo Bellevue ha quindi voluto approfondire la questione del marchio ‘Club Tenco’ e, per questo, ha dato l’incarico alla Società Italiana Brevetti. Sul documento si legge chiaramente che “recentemente è emerso da articoli di stampa la notizia di eventuali contrasti tra lo stesso Club Tenco e la Famiglia Tenco, in merito all’utilizzo del marchio ‘Club Tenco’” e, per questo, “il Comune di Sanremo per tutelare la propria immagine, intende approfondire la questione relativa alla regolarità del deposito e registrazione del suddetto marchio”.

Per questo il Comune chiede alla Società Italiana Brevetti “di provvedere all’esame del fascicolo relativo alla registrazione del marchio “Club Tenco” depositato presso gli archivi dell’UIBM”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium