/ Attualità

Attualità | 29 giugno 2020, 15:41

Vallecrosia: ecco l'ordinanza per la musica nei locali, il venerdì e sabato fino all'una di notte

I provvedimenti presi sono più di manica larga rispetto al collega ventimigliese, anche se Scullino ha confermato che a luglio e agosto le cose cambieranno anche nella città di confine.

Vallecrosia: ecco l'ordinanza per la musica nei locali, il venerdì e sabato fino all'una di notte

Ha fatto discutere (e non poco) nei giorni scorsi l’ordinanza del Sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino sullo stop alla musica ed alla somministrazione di bevande da asporto nella città di confine. E oggi arriva l’ordinanza del primo cittadino di Vallecrosia, Armando Biasi, nuovamente sugli intrattenimenti musicali.

I provvedimenti presi sono più di manica larga rispetto al collega ventimigliese, anche se Scullino ha confermato che a luglio e agosto le cose cambieranno anche nella città di confine. Il Sindaco di Vallecrosia ha emesso l’ordinanza per adottare un apposito provvedimento, in modo da salvaguardare il riposo delle persone, procedendo a stabilire gli orari entro i quali consentire agli esercizi commerciali ed artigianali (bar, ristoranti, pizzerie, paninoteche, circoli, ecc.) lo svolgimento di attività rumorose anche con diffusione di musica, prevedendo anche le relative sanzioni da applicarsi nei casi di violazione dell’ordinanza.

A Vallecrosia il problema del disturbo della quiete pubblica è lamentato da diversi anni dai cittadini che si trovano, specie nel periodo estivo, a dover subire tale problema in considerazione dell'aumento della popolazione e degli avventori che stazionano per lunghi periodi all'esterno dei locali. Le attività musicali, quindi, sia live che con Dj con percezione esterna al locale è consentita (Fino al 21 settembre): il venerdì e sabato fino all’una di notte, la domenica fino alle 24 e, gli altri giorni della settimana, fino alle 23. In nessun caso dovrà essere arrecato disturbo alla quiete pubblica.

Nei casi di festività infrasettimanale è possibile scegliere giorni diversi dandone comunicazione preventiva al Comune e rispettando comunque i giorni massimi a settimana.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium