/ Attualità

Attualità | 21 aprile 2020, 14:51

Il mercato dei fiori di Ventimiglia nei ricordi d'antan di Marco Damele (foto)

"Immagini delle nostre terre legate a un mondo in gran parte ormai diverso, ma che conservano una carica di vitalità e di originalità straordinaria"

Il mercato dei fiori di Ventimiglia nei ricordi d'antan di Marco Damele (foto)

Ritratti di famiglia scattati sull'aia o al mercato dei fiori di Ventimiglia, garofani, ceste e mazzi pronti per la contrattazione, foto ricordo con il vestito della festa, colletto inamidato, cappellino alla moda, sorrisi, ricordi di infanzia, l'immancabile momento di gioia nelle giornate scolastiche e nelle vacanze estive. Sono immagini delle nostre terre legate a un mondo in gran parte ormai diverso, ma che conservano una carica di vitalità e di originalità straordinaria. Ogni minuto del futuro è memoria del passato.
Tecnologia, meccanizzazione, burocrazia, informatica, chimica sono diventati i nostri nuovi dei. Ogni giorno attraversiamo una continua fase di evoluzione e di miglioramento della condizione umana. Ogni giorno tendiamo a puntare alla modernità, ma la tecnica non deve assolutamente sostituire la tradizionale qualità che si è affermata attraverso i secoli e che ha fatto conoscere ed amare i nostri prodotti in tutto il mondo. Moderno e primitivo non sono stadi diversi della nostra crescita agricola, ma rappresentano due facce della stessa medaglia. 

Marco Damele

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium