/ Politica

Politica | 02 aprile 2020, 12:47

Coronavirus: dalla Filca Cisl Liguria ricevute in otto giorni per Imperia richieste di ammortizzatori sociali nel settore edile da 167 imprese

I lavoratori coinvolti sono 1080

Andrea Tafaria

Andrea Tafaria

In otto giorni la Filca Cisl Liguria ha ricevuto per Imperia richieste di ammortizzatori sociali nel settore edile da 167 imprese per un totale di 1080 lavoratori.

“Nel territorio imperiese - spiega Andrea Tafaria, segretario generale della Filca Cisl Liguria - l’80% dei cantieri edili sono chiusi ma noi stiamo monitorando in tutta la Liguria con i nostri delegati e i rappresentanti della sicurezza affianchè in tutti i cantieri aperti vengano rispettate rigorosamente tutti i provvedimenti previsti nel protocollo di sicurezza firmato dal Governo con le organizzazioni sindacali. Non saranno tollerate distrazioni o scorciatoie da parte delle imprese, la priorità era e resta la salute delle persone. Inoltre è stato raggiunto un importante accordo tra le tutte le parti sociali nazionali dell’edilizia. Infatti le Casse Edili della Liguria provvederanno ad anticipare il pagamento del premio Ape (anzianità professionale edile) maturato dal 1 ottobre al 2017 al 30 settembre 2019: il requisito minimo è quello di aver lavorato almeno 2100 ore nel suddetto periodo. Le Casse Edili inoltre provvederanno ad anticipare entro il 30 aprile 2020 il pagamento della quota ferie accantonata tra ottobre e dicembre 2019 mentre il saldo del maturato tra gennaio e marzo 2020 sarà corrisposto a luglio 2020".

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium