/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2017, 15:04

Montalto: l'asino Limone da operatore ecologico per la differenziata potrebbe essere 'riciclato' come guida turistica

Per il momento si tratta soltanto di un’idea, una possibilità che da qualche tempo sta solleticando la mente del sindaco Mariano Bianchi e della sua amministrazione.

Montalto: l'asino Limone da operatore ecologico per la differenziata potrebbe essere 'riciclato' come guida turistica

Con il nuovo anno, a Montalto, l’asino Limone potrebbe trovare un nuovo lavoro. Da utile membro nello svolgimento della raccolta differenziata potrebbe a sua volta venir ‘riciclato’. Infatti, l’amministrazione comunale da qualche tempo sta vagliando un progetto nuovo per l’uso di questo animale che da 'operatore ecologico' potrebbe diventare 'guida turistica'.

Scherzi a parte, l'asino e la 'figlia' Indi, potrebbero venire utilizzati per accompagnare i turisti alla scoperta del caratteristico centro storico di questo borgo della Valle Argentina. Per il momento si tratta soltanto di un’idea, una possibilità che da qualche tempo sta solleticando la mente del sindaco Mariano Bianchi e della sua amministrazione. Un po’ come avviene a Santorini, la famosa isola della Grecia, dove tra le tante attrazioni, c'è proprio quella di scarrozzare le persone. In questo caso gli asinelli di Montalto si presterebbero perfettamente allo scopo, considerando le dimensioni ridotte dei carruggi che caratterizzano questo paesino.

“Ne abbiamo parlato ma per il momento si tratta soltanto di un’ipotesi. - precisa il primo cittadino - Intanto, la piccola viene addestrata anche per stare a contatto con gli umani. Non è un percorso semplice ma chissà. Limone ha fatto davvero un ottimo lavoro fino ad oggi con la differenziata e ad oggi viene utilizzato soltanto un giorno alla settimana. Si potrebbe riconvertirlo con una nuova mansione. Se fosse possibile si potrebbe pensare di introdurre questa novità il prossimo anno. Inizialmente verrebbero ‘usati’ con il nuovo scopo soltanto durante le feste e poi chissà. Il tutto nel rispetto di questi infaticabili animali che hanno dato tanto alla comunità”.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium