/ Politica

Politica | 15 dicembre 2011, 17:53

Regione: Infrastrutture, passo avanti verso la creazione del corridoio dell’arco mediterraneo tra Genova e Marsiglia

Riunione tra Regione Liguria e Regione Paca per l’inserimento dell’arco Mediterraneo costiero nelle reti di trasporto trans-europee

Regione: Infrastrutture, passo avanti verso la creazione del corridoio dell’arco mediterraneo tra Genova e Marsiglia

Nuova riunione quest’oggi degli assessori alle infrastrutture e trasporti della Regione Liguria, Raffaella Paita e Enrico Vesco con il vicepresidente della Regione Paca (Provenza, Alpi, Costa Azzurra) Ives Petit per la realizzazione di una linea ferroviaria ad alta capacità tra Genova, Marsiglia e Barcellona. I rappresentanti della Regione Liguria e della Regione Paca si sono impegnati, nell’incontro odierno, per sostenere, anche in Europa, ogni iniziativa utile al riconoscimento complessivo del Corridoio Mediterraneo all’interno delle reti TEN-T.  

“L’obiettivo – hanno spiegato gli assessori alle infrastrutture e trasporti, Raffaella Paita e Enrico Vesco – è quello di ottenere il riconoscimento dell’arco Mediterraneo nell’ambito della rivisitazione delle reti Tent-T da parte del parlamento europeo”. “Il completamento della linea ad alta velocità nel sistema ferroviario della Regione Paca – hanno ribadito i due assessori – sarà efficace solo se integrata con il potenziamento organico della linea ferroviaria da Ventimiglia a Genova, in coerenza con le opere del raddoppio del ponente ligure, il Nodo di Genova e il Terzo Valico”.  

Nel corso dell’incontro inoltre la Regione Paca ha messo in rilievo che il prolungamento dell’arco Mediterraneo, oltre Marsiglia, verso l’Italia in Liguria e Toscana costituisce infatti uno dei principali corridoi europei ed è gravato da flussi di traffico alpini pari a 18 milioni di teu all’anno, equivalenti al 40% del traffico transfrontaliero, con la movimentazione di 20.000 mezzi pesanti  che transitano con un’origine - destinazione Italia Spagna. “Le due regioni – hanno concluso gli assessori – rivestono un ruolo centrale nella portualità e hanno sempre più bisogno di fare sistema”.

A. Gu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium