/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

In area vista mare, fornita di tutti i servizi necessari ad una vita sociale; due livelli fuori terra ed un piano...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 13 dicembre 2010, 19:32

Imperia: il vicesindaco Lanteri accusato di concussione "Contro di me e la mia famiglia solo fango"

Luca Lanteri all'uscita del confronto con Fabrizio Fini e Cristian Monterosso. I timori per i possibili condizionamenti politici sulla vicenda. "Vogliono privare la giunta di un amministratore che sta portando avanti progetti importanti per la città".

E’ un Luca Lanteri visibilmente provato quello che intorno alle 15 è uscito dal terzo piano della Procura dopo il doppio confronto coi suoi accusatori Fabrizio Fini e Cristian Monterosso. "Cercate di capirmi» è stato il suo primo commento davanti ai taccuini e ai microfoni dei giornalisti. "Chi mi accusa – ha incalzato subito il vicesindaco che per prepararsi domenica sera con tutta la famiglia si è anche recato a Messa – dice solo falsità. Vogliono gettare fango su di me e sulla mia famiglia e privare la città  di un amministratore che sta portando avanti progetti importanti per Imperia. La verità verrà a galla".

Sugli esiti dei confronti appena avvenuto Lanteri ha detto:"Anche oggi come era avvenuto nell’udienza precedente ho fornito elementi che ritengo importanti per inquadrare la vicenda. Ora vorrei lasciare la necessaria serenità a chi deve giudicare, in particolare al giudice Varalli". L’avvocato Gianmaria Nicastro che tutela Cristian Monterosso ha neanche troppo velatamente accusato lei di aver tenuto un comportamento aggressivo e di essersi rifugiato nel politichese per sottrarsi alle proprie responsabilità. Cosa ne pensa? "Non commento- ha detto Lanteri – né rispondo ai miei accusatori, né ai loro avvocati. Ritengo di essermi comportato come dovevo comportarmi".

La vicenda è indubbio che rischia di 'decapitare' la giunta Strescino, che, se il giudice Domenico Varalli dovesse accogliere l’istanza di sospensione cautelare dai pubblici uffici avanzata dal pubblico ministero Alessandro Bogliolo, perderebbe non solo il vicesindaco ma anche uno degli assessori più esperti, sul cui tavolo, in particolare, sono passati tutti i progetti che riguardano il nuovo  porto turistico di Imperia, materia sulla quale sta indagando lo stesso pm Bogliolo. In merito gli avvocati di Fini e Monterosso non lo dicono apertamente, ma c’è la preoccupazione che sulla decisione possano pesare anche condizionamenti di natura politica. A dimettersi, però, non ostante l’invito da parte di una certa parte dell’opposizione, Lanteri non ci pensa nemmeno. Conclude il vicesindaco:"Le mie dimissioni sono state chieste solo dal consigliere di Rifondazione Comunista Pasquale Indulgenza che rappresenta solo una parte dell’opposizione. Io ho sempre agito correttamente e non c’è ragione per cui debba dimettermi".

Diego David

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore