/ Cronaca

Cronaca | 13 settembre 2019, 18:46

Ventimiglia: accusato di aver palpeggiato una bambina di 10 anni, convalidato l'arresto di un marocchino di 28 anni

A suo carico sussistono gravi indizi di colpevolezza ed il tentato pericolo che potesse fuggire, elementi che hanno reso possibile il fermo per indiziato di delitto

Ventimiglia: accusato di aver palpeggiato una bambina di 10 anni, convalidato l'arresto di un marocchino di 28 anni

E’ stato convalidato l’arresto di un marocchino 28enne responsabile di aver palpeggiato una bambina di 10 anni. Il soggetto, a cui viene contestato il reato di violenza sessuale aggravata, è stato rintracciato pochi minuti dopo l’episodio avvenuto ieri sera in via Cavour a Ventimiglia. 



Sono stati i Carabinieri a trovarlo, da solo ed a poca distanza dal luogo dall’accaduto. Il marocchino è stato rintracciato in via Cavour ed identificato dai famigliari e dalla giovane vittima. A suo carico sussistono gravi indizi di colpevolezza ed il tentato pericolo che potesse fuggire, elementi che hanno reso possibile il fermo per indiziato di delitto. 



Dai successivi accertamenti è emerso che il marocchino era arrivato pochi giorni fa a Lampedusa e dopo breve si era diretto a Ventimiglia con l’intenzione di andare oltre confine, in Francia. Sull’accaduto sono ancora in corso le indagini dei Carabinieri per rintracciare un secondo straniero che pare accompagnasse il 28enne arrestato.

La posizione di quest’altra persona è tuttora al vaglio degli inquirenti, anche se è confermato che l’autore materiale del gesto sia l’uomo fermato. 



Un aiuto ai militari potrebbe arrivare anche da alcune telecamere di videosorveglianza delle attività presenti nella zona. Infatti, dalle riprese i Carabinieri potrebbero ricostruire alcuni passaggi importanti fino al drammatico epilogo di via Cavour. Ora, il marocchino si trova confinato all’interno della casa circondariale di Sanremo.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium