/ POLITICA

POLITICA | 16 maggio 2019, 08:37

Cofferati in visita ai lavoratori Bombardier insieme ai candidati alle europee Branca e Amato (La Sinistra): "Senza una politica industriale non si può salvaguardare e rilanciare la fabbrica vadese"

Ieri pomeriggio i candidati alle elezioni europee Maria Gabriella Branca e Massimo Amato insieme all'eurodeputato uscente hanno fatto visita a Vado Ligure prima degli incontri di Finale Ligure con i lavoratori di Piaggio Aerospace e a Savona con l'iniziativa nella sala rossa del comune dal titolo "La sinistra in Europa".

Cofferati in visita ai lavoratori Bombardier insieme ai candidati alle europee Branca e Amato (La Sinistra): "Senza una politica industriale non si può salvaguardare e rilanciare la fabbrica vadese"

Un incontro con le rsu dei lavoratori di Bombardier per fare il punto sull'attuale difficile situazione dei dipendenti dell'azienda vadese. Ieri pomeriggio i candidati alle elezioni europee Maria Gabriella Branca e Massimo Amato insieme all'eurodeputato uscente Sergio Cofferati hanno fatto visita a Vado Ligure prima degli incontri di Finale Ligure con i lavoratori di Piaggio Aerospace e a Savona con l'iniziativa nella sala rossa del comune dal titolo "La sinistra in Europa".

"E' una settimana molto particolare e difficile per i lavoratori, è in ballo il loro futuro soprattutto perchè esiste la possibilità di uno "spezzatino" di questa azienda che era veramente il fiore all'occhiello italiano" spiega la candidata savonese nella circoscrizione nord ovest.

"Mi ha colpito che ormai sono i lavoratori a elaborare i piani industriali e la controparte ragiona solo in termini puramente finanziari. L'Europa ha dato troppo spazio alle logiche finanziarie e sta andando incontro a una deindustrializzazione progressiva nella quale valgono tutte le forme di competizione mercantilistiche che noi conosciamo. Quando la torta si restringe tutti cercano di accaparrarsela, l'Europa è un luogo in cui c'è spazio per tutti e la collaborazione tra stati potrebbe dare luogo veramente a un mercato ampio, in espansione e capace di garantire i diritti sociali" continua Amato.

"La situazione della Bombardier è drammatica e paradossale perchè è un'azienda che ha un prodotto di qualità, che ha grandi elementi di conoscenza, ha un mercato, non c'è però un progetto industriale, senza una politica industriale non si possono salvaguardare e rilanciare attività storiche come la fabbrica vadese. Non ci sono strumenti in Europa per poter garantire l'organizzazione e lo sviluppo di ciò che esiste, la creazione di nuove attività è possibile se quelle che ci sono vengono ristrutturate per tempo e vengono affiancate da produzioni nuove che nascono dalla ricerca e dalla sperimentazione. Manca una politica del Governo e mancano regole in Europa che vanno scritte per poter avere interventi efficaci su realtà di questa natura" spiega l'eurodeputato Sergio Cofferati intervenuto a due giorni dall'arrivo a Vado del Ministro del Lavoro Luigi Di Maio.

"Spero che i due candidati abbiano la possibilità di andare in Europa e misurarsi con questi problemi che non sono stati risolti. L'Europa è fondamentale come luogo per il nostro futuro e per quello dei nostri figli e nipoti, deve però riscrivere i trattati che non hanno consentito in questi anni di combattere la crisi con un'ipotesi vera di crescita" conclude Cofferati.

 

 

CPE

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium