/ POLITICA

POLITICA | 19 marzo 2019, 13:02

I No Vax protestano sotto la Regione: l'Assessore Marco Scajola interviene per ascoltare le loro rivendicazioni (Foto e Video)

Diverse decine di manifestanti si sono ritrovati davanti alla sede del Consiglio Regionale per evidenziare che: "Milleseicento bambini liguri rischiano illegittime esclusioni scolastiche, tanti hanno già ricevuto il provvedimento"

I No Vax protestano sotto la Regione: l'Assessore Marco Scajola interviene per ascoltare le loro rivendicazioni (Foto e Video)

Secondo i manifestanti No Vax, ritrovatisi in mattinata di fronte alla sede del Consiglio Regionale per un presidio di protesta, circa 1600 bambini liguri rischiano l'esclusione dalla scuola al di fuori delle prescrizioni di legge. 

"Noi pretendiamo che venga applicata la legge - spiega una portavoce dei manifestanti -. Questi provvedimenti di esclusione vengono emessi al di fuori di ogni requisito  giuridico, perché noi non siamo stati dichiarati inadempienti dalle Asl, ma abbiamo un iter vaccinale in corso. Noi abbiamo presentato , in accordo con l'articolo 3 della legge 119, una formale richiesta di appuntamento alla vaccinazione. Si tratta quindi di bambini che hanno degli iter in corso, di famiglie che pongono dubbi e domande, senza ricevere alcuna risposta".

"Milleseicento bambini liguri rischiano illegittime esclusioni scolastiche, tanti hanno già ricevuto il provvedimento. - evidenzia il volantino distribuito dai manifestanti - E' vergognoso il compiacimento che tanti palesano, stampa inclusa, di fronte alla drammatica e dolorosa scena delle esclusioni scolastiche messe in atto da dirigenti scolastici male informati - spiegano ancora i manifestanti -. Sono in gioco il benessere e lo sviluppo delle potenzialità cognitive, affettive e sociali di molti bambini liguri, è in gioco la vita di giovani famiglie". I manifestanti chiedono un incontro all'assessore Viale per discutere della situazione relativa all'obbligo vaccinale: "Dov'è finita la via ligure?E' impensabile che una situazione simile possa essere risolta per le vie legali - si legge in un volantino distribuito durante la protesta -. Comporterebbe enormi e gravi contenziosi tra famiglie e scuole, e i tempi di queste procedure non sarebbero compatibili con l'urgenza di scongiurare esclusioni illegittime".

L'assessore regionale Marco Scajola ha deciso di uscire dalla sede del Consiglio per un veloce confronto con i manifestanti che gli hanno rappresentato le proprie istanze, e consegnato della documentazione, con la preghiera di condividerla con l'assessore Viale.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium