/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 18 gennaio 2019, 18:23

Imperia: caso Salvagno, i difensori di Mc Innes rinunciano alla Cassazione

“Siamo soddisfatti per come siano andate le cose, certo ora dopo anni con questa sentenza definitiva possiamo cominciare la causa civile che apriremo a giorni presso il tribunale di Imperia”.

Imperia: caso Salvagno, i difensori di Mc Innes rinunciano alla Cassazione

Ci sono novità recenti sul caso di Sergio Salvagno, l’agronomo imperiese che venne colpito all’occhio da un razzo durante le vele d’epoca del 2014. Dal punto di vista giudiziario la causa penale si è definitivamente chiusa con il secondo giudizio in quanto gli avvocati difensori del Mc Inness hanno rinunciato a presentarsi in Cassazione. Pertanto ora resta definitivo il verdetto emesso dal giudice di Imperia Silvana Oronzo (condanna a un anno e sette mesi di carcere al Mc Inness e il pagamento di 400 mila euro ai familiari).

A questo punto la famiglia di Sergio Salvagno inizierà le procedure per aprire una causa civile contro il Mc Inness e le sue assicurazioni per poter recuperare le somme dovute che ad oggi l’americano non ha mai pagato nonostante la sentenza del giudice. Dal punto di vista medico all’ospedale Le Molinette di Torino l’equipe del reparto maxilo facciale, capitanata dal professor Giovanni Gerbino in coadiuvazione con il protesista Pietro Cena, ha effettuato l’ultima operazione al bulbo oculare di Sergio che ora potrà avere la nuova protesi all’occhio ferito.

“Siamo molto soddisfatti per come Sergio sta lentamente recuperando dal punto di vista estetico dopo tutte le operazioni che ha dovuto subire e per questo ringraziamo la grande professionalità del professor Gerbino e di tutta la sua equipe – commenta Fulvio Salvagno il fratello di Sergio – se non ci saranno complicazioni entro quest’anno dovrebbe finire tutto con gli ospedali”.

E sulla vicenda giudiziaria aggiunge: “Siamo soddisfatti per come siano andate le cose, certo ora dopo anni con questa sentenza definitiva possiamo cominciare la causa civile che apriremo a giorni presso il tribunale di Imperia”. Sull’altro campo, quello relativo al risarcimento civile di Sergio, si dovrà attendere il riscontro dell’Appello a Genova previsto per il 20 ottobre 2020.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium