/ POLITICA

POLITICA | 17 gennaio 2019, 09:18

Ospedaletti: Daniele Cimiotti “Perché ho deciso di candidarmi a Sindaco di Ospedaletti?”, sabato il 'Punto d'Ascolto'

“Dal primo novembre sono in pensione – termina Cimiotti - e potrò dedicarmi a tempo pieno all’amministrazione di Ospedaletti. Mi candido perché ho una squadra di persone stimate e qualificate che permetteranno di gestire al meglio i nostri propositi”.

Ospedaletti: Daniele Cimiotti “Perché ho deciso di candidarmi a Sindaco di Ospedaletti?”, sabato il 'Punto d'Ascolto'

“Perché ho deciso di candidarmi a Sindaco di Ospedaletti?” E’ la domanda, classica, che si pone Daniele Cimiotti uno dei due (al momento) candidati alla poltrona di primo cittadino della città delle rose.

“Sono nato ad Ospedaletti – si risponde lo stesso Cimiotti – e, pur avendo girato il mondo ritengo che la nostra città sia un luogo speciale che amo e che meriti di più. Mi candido perché tanti Ospedalettesi me lo hanno chiesto e perché ritengo che l’esperienza internazionale maturata nella gestione di grandi opere civili possa essere utile a portare a termine opere fondamentali per rilanciare e dare nuovo sviluppo ad Ospedaletti”.

“Dal primo novembre sono in pensione – termina Cimiotti - e potrò dedicarmi a tempo pieno all’amministrazione di Ospedaletti. Mi candido perché ho una squadra di persone stimate e qualificate che permetteranno di gestire al meglio i nostri propositi”.

Sabato prossimo alle 18 verrà inaugurato in via Roma 7, il 'Punto d'Ascolto' del candidato a Sindaco: "Sarà un luogo dove ascoltare gli ospedalettesi, conoscermi insieme al mio gruppo e dove pensare insieme al 'Rilancio e Sviluppo' di Ospedaletti".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium