/ ECONOMIA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. saranno disponibili a partire dal 70° giorno (intorno al 20...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | mercoledì 14 giugno 2017, 15:01

Sanremo: dal Royal Hotel l'endorsement di Marco Sarlo per The Mall: “Porterà un milione e 300 mila turisti, i negozianti devono capirlo”

Il general manager del Royal Hotel è intervenuto oggi a margine della conferenza stampa per la presentazione di "Folies Royal": “Capisco il dramma dei negozianti, ma se il trend è quello di chiudere alle 13 e riaprire alle 16...”

Marco Sarlo, general manager del Royal Hotel Sanremo

L'esperienza con il mercato cinese, la voglia di espandere il turismo su scala internazionale, la visione d'insieme che solo un manager di livello può avere.
C'è questo e molto altro nel lungo intervento fuoriprogramma che ha visto protagonista questa mattina Marco Sarlo, general manager del Royal Hotel, a margine della conferenza stampa per la presentazione dell'edizione 2017 di "Folies Royal".

Argomento cardine del discorso è stato The Mall, il centro commerciale del lusso che sorgerà in valle Armea. Una struttura che da sempre è al centro di polemiche con i tanti commercianti sanremesi che non lo vedono di buon occhio. “Porterà a Sanremo 1 milione e 300 mila turisti - ha detto Sarlo - ho conosciuto bene il mercato estero, su tutti quello cinese, e loro non cercano eventi o cultura, si muovono per lo shopping”. Una massiccia presenza di turisti che, attratti dallo shopping, si riverserebbero poi anche in centro.

Un'ipotesi che, però, pare non essere gradita ai commercianti che temono la concorrenza dell'outlet. “Mi dispiace - ha aggiunto Sarlo - perché con molti di loro sono amico, giochiamo a golf insieme, capisco il loro "dramma", ma se il trend è quello di chiudere alle 13 e riaprire alle 16...ho lavorato in città dove i negozi non chiudono mai. Anche il Royal, per esempio, costa di più chiuso che aperto. I negozianti devono capirlo, le cose cambieranno”.

Una dinamica che pare ancora poco chiara ai commercianti sanremesi, sempre più convinti nella loro ostruzione al progetto The Mall. Un outlet che, in altre realtà, ha portato grandi flussi turistici che, di conseguenza, si sono riversati anche nelle cittadine vicine al centro. E Sanremo non farà eccezione.

La procedura burocratica per la nascita di The Mall va avanti, poi si passerà alla fase di costruzione per ultimare la struttura iniziata in valle Armea. Quando The Mall sarà pronto saranno i numeri a parlare e ci diranno chi aveva ragione.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore