/ Cronaca

Cronaca | 14 maggio 2024, 10:42

Sanremo: 36enne romeno rubava negli appartamenti, arrestato dalla Polizia con l'uso del taser

L'uomo aveva prima tentato la fuga poi ha minacciato i poliziotti attraverso un cacciavite. Per sedarlo e arrestarlo gli agenti hanno utilizzato il taser

Sanremo: 36enne romeno rubava negli appartamenti, arrestato dalla Polizia con l'uso del taser

Gli agenti della Squadra Volante del Commissariato Polizia di Stato di Sanremo hanno arrestato un 36enne romeno responsabile dei reati di “tentato furto, violenza e resistenza a pubblico ufficiale”. L’uomo, dopo aver forzato il portone di un condominio nel centro della città matuziana, ha raggiunto il piano interrato e si è introdotto all’interno di alcune cantine dopo aver danneggiato i lucchetti di chiusura delle porte d’ingresso. Gli agenti, prontamente intervenuti a seguito di chiamata su linea “112 NUE”, dopo aver udito dei flebili rumori provenire da uno scantinato, hanno cercato di entrare ma a causa della resistenza di quest’ultimo non sono riusciti a raggiungerlo.

Una volta entrati, gli agenti si sono ritrovati davanti il 36enne, che, minacciando i poliziotti attraverso un cacciavite, ha cercato di aggredire uno di questi. L’uomo è stato neutralizzato grazie all’utilizzo del taser, in dotazione alle forze dell’ordine, ma, una volta risvegliato, quest’ultimo ha cercato di avventarsi nuovamente verso gli agenti, i quali sono stati costretti a riutilizzare il taser per domarlo e arrestarlo.

Il Sostituto Procuratore della Repubblica presso la Procura di Imperia una volta informato dell’arresto, e stante la pericolosità del soggetto, derivante anche dal curriculum criminale e dalla mancanza di una dimora fissa, ha disposto che l’uomo venisse associato alla Casa di Reclusione di Valle Armea, in attesa della convalida dell’arresto.

Negli ultimi mesi l’arrestato si era reso responsabile di un numero impressionante di reati contro il patrimonio attribuitigli a seguito di intensa e sistematica attività d’indagine posta in essere dalla Sezione Investigativa del Commissariato di Sanremo”, fanno sapere dalla polizia di stato. In particolare gli sono stati attribuiti molteplici furti a bordo di un’autovettura, prevalentemente compiuti con il taglio della guarnizione del finestrino, e talvolta con conseguente rottura del vetro: l'uomo è stato protagonista di furti anche a danno di numerosi esercizi commerciali della città matuziana.

“In ragione della pericolosità sociale del cittadino e, a seguito di una specifica richiesta formulata dall’Ufficio Immigrazione della Questura, il Prefetto della Provincia di Imperia ha emesso un Decreto di Allontanamento e il Questore della Provincia di Imperia ha ordinato che il citato provvedimento fosse eseguito a mezzo della forza pubblica. Il soggetto, sul finire del mese di marzo è stato quindi tempestivamente rintracciato da personale della Polizia di Stato, e dopo l’udienza di convalida presso la competente Autorità Giudiziaria di Genova è stato accompagnato presso la frontiera aerea di Torino per il successivo rimpatrio al paese d’origine”, fa sapere la Questura. Dopo qualche giorno tuttavia è tornato in Italia e da quel momento ha iniziato una escalation di furti, in particolare in danno di esercizi commerciali e abitazioni commessi prevalentemente in orario notturno, per molti dei quali è già stato segnalato in stato di libertà all’A.G. competente. L’arresto ha messo fine dunque a questa escalation di reati”.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium