ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Politica

Politica | 02 marzo 2024, 17:24

Elezioni, ‘Imprese per Sanremo’ si schiera al fianco di Rolando: “Non rinneghiamo parole del passato, ci siamo stretti la mano”

L’associazione presenta il proprio vice presidente Alessio Graglia tra le fila della Lega: “Serve un rapporto diverso tra amministrazione, cittadini e commercianti”

La presentazione di 'Imprese per Sanremo' con Gianni Rolando e Alessandro Piana

La presentazione di 'Imprese per Sanremo' con Gianni Rolando e Alessandro Piana

La coalizione del centrodestra e il suo candidato sindaco, Gianni Rolando, aprono le porte al ‘Movimento Imprese Italiane’, ora rinominato ‘Imprese  per Sanremo’.
Nel teatro della Federazione Operaia Sanremese i rappresentanti dell’associazione si sono seduti al fianco del candidato sindaco per sancire l’alleanza in vista della tornata elettorale dei prossimi 8 e 9 giugno. All’incontro, oltre al candidato sindaco del centrodestra, Gianni Rolando, anche il vice presidente di Regione Liguria, Alessandro Piana. Al tavolo anche il candidato Alessio Graglia e il presidente di ‘Imprese per Sanremo’, Maurizio Pinto.

Io e Alessio abbiamo deciso di portare delle idee per il commercio di Sanremo - ha detto Pinto durante la presentazione - a nostro avviso la città è decadente, ha tantissimi problemi irrisolti. Da qui l’idea di far nascere un’associazione per Sanremo che inizialmente contava solamente commercianti, poi sono arrivate anche altre categorie professionali e cittadini scontenti. Abbiamo pensato di sostenere la persona che riteniamo migliore per Sanremo, Gianni Rolando. Una persona ambiziosa, preparata, che ha delle competenze in gradi di far rifiorire e far rinascere la nostra città che, a nostro avviso, non è stata ben amministrata negli ultimi anni. Alessio Graglia è il nostro candidato. Gianni Rolando è la persona giusta per far cambiare passo e volto a questa città. Rappresenta la discontinuità con quello che c’è adesso”.

L’associazione ha lo scopo di creare un collegamento con l’amministrazione al di là delle problematiche che si possono sentire in ogni comizio elettorale - ha proseguito Graglia - portiamo la visione di un rapporto diverso tra amministrazione, cittadini e commercianti. L’amministrazione deve essere a disposizione, non è una mucca da mungere, non ci possono essere zone con limiti stradali solo per fare delle multe. Si fa cassetto con i soldi dei cittadini. Sono stato scelto come persona dell’associazione preposta a candidarmi, ringrazio la Lega e Gianni Rolando per aver accolto il nostro programma. Rolando si è detto ben disposto a portare avanti le nostre istanze”.

Alessio Graglia è un grandissimo amico e lo è anche Gianni Rolando - ha proseguito il vice presidente Piana - quando ho deciso di scendere in campo e attorno a lui si è creata una squadra e un’unione di intenti e di idee da parte dei partiti del centrodestra e civico, delle professioni. Gianni è una persona competente, capace, preparata, nella sua vita ha fatto molto di più di quello che ha detto. Sono certo che avrà un filo diretto con Regione Liguria e con Roma. La storia di Graglia parla da sé, lo conosco da tanti anni e lo ringrazio per essersi candidato con la lista della Lega”.

L’unione fra partiti e civico è fondamentale per una città come Sanremo - ha concluso Rolando - sono onorato di essere l’unico vero candidato del centrodestra, l’unico in discontinuità totale con questa amministrazione. Siamo il cambiamento e faremo un cambiamento nei metodi. Quando si va in Comune si va per lamentarsi, noi capovolgeremo questa cosa, saremo noi ad andare in mezzo ai cittadini. Manca un rapporto tra il palazzo e la città. Quando si parla di dialogo con i commercianti. Continuo a dire che la vera squadra è tutta la città. Bisogna trattare tutta la città nello stesso modo, fare del bene in ogni metro quadrato. Se si parla di commercio si parla di commercio anche nelle frazioni. Abbiamo a fortuna di avere dalla nostra parte i partiti di governo a Roma e a Genova. Serve molto dialogo con tutti. Il turismo? Ora è gestito male, quando vedo un programma di tre mesi in tre mesi mi chiedo come si faccia a organizzare eventi per migliaia di persone”.

‘Imprese per Sanremo’ nasce sulla scia del  Movimento Imprese Italiane costituito a Sanremo nel 2020 durante il periodo dell’emergenza Covid e si è distinto, sia con manifestazioni di piazza che con diversi interventi sulle pagine dei social network, per le proprie forti posizioni antivaccinali e contro le disposizioni governative di contenimento della pandemia. Aderì poi anche alle mobilitazioni contro le chiusure dei locali pubblici.

I suoi vertici si sono fatti conoscere anche su scala nazionale per interventi  con toni piuttosto forti anche contro le istituzioni nazionali e la Regione. Il presidente di ‘Imprese per Sanremo’, Maurizio Pinto, negli ultimi mesi è intervenuto sui social a più riprese anche scagliandosi contro i vertici del centrodestra definendo quella di Giorgia Melonibecera e falsa propaganda elettorale” e rivolgendosi a Matteo Salvini con frasi come “pagliaccio da circo” e “Quando torni a casa non ti viene voglia di sputarti in faccia da solo?”.

D’obbligo, quindi, chiedere se a oggi queste considerazioni vengono confermate e, soprattutto, quale sia in merito la posizione del candidato sindaco del centrodestra, Gianni Rolando e del vice presidente Alessandro Piana.

Abbiamo discusso di quello che è stato, non possiamo rinnegare quello che abbiamo detto, siamo rimasti scontenti di tutti i partiti quando c’è stato un periodo storico in cui non sono stati difesi e tutelati i diritti e le libertà - ha risposto Pinto - abbiamo deciso, per un bene più ampio e un bene comune che si chiama Sanremo, di superare quello che c’è stato. Come dei vecchi amici che hanno litigato e si sono stretti la mano in virtù di qualcosa di più grande. Noi abbiamo a cuore la città di Sanremo, reputiamo Rolando il candidato migliore per Sanremo e abbiamo deciso di supportare la coalizione di centrodestra perché crediamo fortemente nel progetto cittadino di questi partiti. Abbiamo messo una pietra sopra si quello che è successo per un nuovo inizio candidando il nostro vice presidente che è la persona migliore. Nella lista della Lega abbiamo visto un notevole cambiamento. Abbiamo fatto pace”.

Il vide presidente Piana si è trincerato dietro un “ci siamo stretti la mano”, mentre Rolando ha detto: “Non c’è stato un confronto sulle parole del passato, ma ho guardato il programma e aveva dei punti condivisibili. Nessun problema, ci sarebbero stati problemi se avessero avuto delle proposte contro i miei principi. Il loro programma ricalca le mie idee”.

Abbiamo fatto un percorso, ma è doveroso scindere le due associazioni - ha concluso Graglia - il Movimento Imprese Italiane è attivo a livello nazionale, ha fatto un certo tipo di percorso, abbiamo fatto tanta esperienza, ci abbiamo messo la faccia rispetto a tante situazioni. Ci abbiamo rimesso anche in termini economici e legali, viste le denunce che abbiamo preso. ‘Imprese per Sanremo’ non ha niente a che fare con il ‘Movimento Imprese Italiane’. Siamo persone che rispondono se ci viene presentato qualcosa di inaccettabile ”.

Pietro Zampedroni

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium