ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Eventi

Eventi | 28 febbraio 2024, 12:21

Cocktail senza 'sballare': un progetto di Asl 1 Imperiese e dei barman, in provincia 400 dipendenti da alcol in cura (Foto e Video)

Su 220mila residenti in 4.000 sono in cura per dipendenze di vario tipo. Il 20% hanno meno di 25 anni

Cocktail senza 'sballare': un progetto di Asl 1 Imperiese e dei barman, in provincia 400 dipendenti da alcol in cura (Foto e Video)

Stragi del sabato sera e giovani che ‘sballano’ con l’alcol (e non solo) e l’Asl 1 Imperiese, insieme alla sezione barman di Imahr, ha voluto dare un deciso segnale contro gli abusi presentando una serie di cocktail analcolici sani ed energizzanti, basati su ingredienti salutari e presenti in tutte le case.

La presentazione si è svolta nel corso dell’ultima giornata di ‘Master Expo’, la kermesse dedicata all’hotellerie ed al ‘Food & Beverage’ organizzata da Master Sanremo al Palafiori. Le ricette dei cocktail sono state donate ad Asl proprio dagli organizzatori dell’appuntamento, per promuovere una nuova consapevolezza del bere.

Il barman (vice Presidente di Imahr), Daniele Allegretti, ha presentato una serie di cocktail che possono tranquillamente sopperire a quelli analcolici, proponendo una soluzione alternativa alle classiche ‘bevute’ del sabato sera: “Per consentire aggregazione – ha detto il Direttore Generale di Asl 1 Imperiese, Maria Elena Galbusera – anche per sfidare alcune mode della popolazione giovane, ma anche adulta. Questo per evitare tipiche bevande che possono essere dannose per la salute. Il nostro coinvolgimento è importante ma anche entusiasmante, visto che una delle nostre ‘mission’ è l’educazione alla salute ed ai corretti stili di vita. Si può intervenire, anche in modo radicale, trasferendo principi importanti e, questa partnership ci aiuta molto”.

Il Dottor Marco Mollica, direttore del dipartimento dipendenze di Asl 1 Imperiese, ci ha parlato della prevenzione nella nostra provincia: “Quando parliamo di patologie correlati all’alcol, ci riferiamo ad una serie di patologie elevata. Basti pensare che in Italia sono circa 30mila i morti. Nella nostra provincia sono circa 4.000 gli utenti del dipartimento di salute mentale e dipendenze che, facendo riferimento alla popolazione generale (220mila) è molto rilevante. All’interno del nostro settore abbiamo anche dei Sert e unità specifiche che si occupano delle patologie da alcol correlati. In questo caso sono circa 400 le persone in cura in Asl 1. Il dato relativo agli accessi in pronto soccorso è in aumento, con il nostro psichiatra di Imperia è chiamato per circa 1.300 volte l’anno. La nostra è una sorta di ‘terra di mezzo’ e il consumo di sostanze può portare a problemi acuti, con circa 300 accessi ogni anno, principalmente di alcol”. Quanti sono gli under 25 che sono seguiti da Asl 1? “Sicuramente a noi interessa la prevenzione dei giovani e, quindi serve una educazione. Dei nostri pazienti il 20% hanno meno di 25 anni e, quindi, sono circa 800, sui 4.000 di cui abbiamo parlato”.

Daniele Allegretti, vice Presidente di Imahr sezione Barman, ci ha parlato dei cocktail presentati: “Abbiamo creato, insieme ad Asl 1, un drink totalmente analcolico, con la politica ‘no alcol’ e i ‘mocktail’. Un argomento importante, sul piano professionale e morale, all’interno del messaggio che vogliamo lanciare. Anche da noi, professionisti del settore, una politica non molto seguita ma comunque in aumento”. Perché i più giovani tendo a cercare lo ‘sballo’?: “Purtroppo, come per le droghe, è un concetto di divertimento che si basa sul prezzo. A volte i giovani arrivano in una discoteca o in un locale con pochi soldi e, tra amici, ci si organizza per comprare qualcosa nei negozi a basso costo, con un livello qualitativo non elevato, arrivando nei locali già oltre il proprio limite fisico. La nostra politica ‘mocktail’ è importante perché, oltre ad avere la base di zero alcol, in modo che in futuro il drink diventi conviviale e non per sballare e rischiare la vita”.

All’avvenimento di questa mattina erano anche presenti: il Dottor Francesco Sferrazzo, direttore sanitario di Asl 2 e già direttore Dipartimento di Prevenzione in Asl 1, il Dottor Rocco Iudici, direttore sostituto di ‘Gestione e Promozione, Salute e Sicurezza’ e la Dottoressa Stefania Demontis, responsabile di ‘Nutrizione territoriale e CDA’

Nel corso dell'incontro i vari professionisti Asl, ciascuno per la propria competenza, hanno offerto il proprio punto di vista sul tema, nel corso di una masterclass condotta dal Daniele Allegretti.

Carlo Alessi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium