/ Economia

Economia | 03 febbraio 2023, 07:00

L’ottima settimana di Tesla, migliori risultati dal 2013

Tesla, la compagnia di automobili elettriche guidata dal visionario Elon Musk, ha visto un’impennata delle sue azioni pari al 33% nell’ultima settimana, rivelandosi la miglior performance delle azioni della compagnia dal maggio 2013, quasi 10 anni fa.

L’ottima settimana di Tesla, migliori risultati dal 2013

Tesla, la compagnia di automobili elettriche guidata dal visionario Elon Musk, ha visto un’impennata delle sue azioni pari al 33% nell’ultima settimana, rivelandosi la miglior performance delle azioni della compagnia dal maggio 2013, quasi 10 anni fa.

Lo affermano gli esperti di brokerschart.it, il periodo negativo per le azioni della compagnia durava da oltre sei mesi, con una riduzione del valore di oltre il 40%, fino addirittura al 65% nel 2022. Questa caduta sembra sia in concomitanza con la direzione di Musk che, dopo aver acquistato la piattaforma social Twitter, ha lanciato segnali discordanti agli investitori. Sembrava infatti che il miliardario di origini sudafricane avesse abbandonato il timone, preso dalla sua crociata per rendere Twitter un social network più aperto e libero da influenze esterne, tuttavia la situazione, dopo un lungo stallo, sembra essere decisamente rientrata nei ranghi.

L’annuncio di Musk

Uno dei motivi principali di questa impennata è stato l’annuncio di Elon Musk, che ha sottolineato come Tesla fosse impegnata nella produzione di due milioni di veicoli nel 2023, sottolineando come la domanda aumenterà considerevolmente nell’anno in corso. A corroborare questa ipotesi sono i dati rilasciati dalla stessa compagnia che ha riportato i guadagni per l’anno trascorso pari a 24,32 miliardi di dollari (a fronte dai 24,16 previsti dalla compagnia stessa).

Un risultato che ha subito lanciato segnali di fiducia e che ha portato le azioni a una crescita di valore del 5% nel giro di poche ore dopo l’annuncio. Il record ha visto poi le azioni salire dell’11%, chiudendo i mercati a 177,88 dollari. Si tratta di un risultato davvero notevole per una compagnia che non sembrava navigare in buone acque nel 2022.

Tesla: una lezione per gli investitori

Il titolo Tesla è uno dei migliori esempi di volatilità nel mercato degli investimenti, il che dimostra che molti fattori esterni (come anche le dichiarazioni di Musk) possono ridurre o aumentare significativamente il prezzo delle azioni. Fare trading sui mercati con piattaforme come XM broker è sicuramente gratificante, così come seguire dal vivo tutte le meccaniche dei mercati finanziari ma non bisogna dimenticare che si tratta di un ambiente molto volatile, come dimostra anche il caso Tesla. Agire con giudizio è importante, così come seguire attentamente tutte le notizie provenienti dal mondo finanziario. Avere una buona panoramica delle piattaforme di trading, prima di cimentarsi, è di vitale importanza, per scegliere la migliore che fa al caso proprio (magari con azioni Tesla o del mercato tech).

Durante il 2023 vedremo se Tesla riuscirà a mantenere questi ottimi risultati, i segnali comunque sono decisamente incoraggianti e positivi.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium