/ Politica

Politica | 23 settembre 2022, 07:14

Taggia: variante alla pratica per la nuova sede di Italgas, Cascino "E' speculazione edilizia" Longobardi "Nessun problema"

Scontro in consiglio comunale a Taggia sul progetto del nuovo fabbricato di Italgas.

Taggia: variante alla pratica per la nuova sede di Italgas, Cascino "E' speculazione edilizia" Longobardi "Nessun problema"

Scontro in consiglio comunale a Taggia sul progetto del nuovo fabbricato di Italgas. Dai banchi della minoranza, Gabriele Cascino (Progettiamo il futuro), ha parlato di "...una variante che è speculazione edilizia" chiedendo all'assessore ai lavori pubblici Espedito Longobardi di ritirare la pratica. 

Al centro del punto all'ordine del giorno, presentato dall'assessore, la variante sul progetto che porterà alla realizzazione in via Periane della "...nuova sede di Italgas in un'area già di proprietà dove sono presenti già due residui strutturali - ha spiegato Longobardi - il nuovo edificio di 1000 metri quadrati sarà su due piani, al primo piano ci saranno sala riunioni e uffici mentre al piano terra magazzini e locali tecnici. Il progetto si pone in variante all'attuale strumentazione urbanistica". 

La pratica inizialmente portata in consiglio lo scorso marzo era stata ritirata per avviare un nuovo confronto con la società. "Sono previsti 430 metri di standard. - aggiunge Longobardi -  Sono stati individuati parcheggi pertinenziali nonché un importante riqualificazione dell'intera zona. Italgas ha presentato intenzione di realizzare nelle immediate adiacenze un'area di verde pubblico attrezzata, per un valore di 181mila euro. Non riteniamo di impegnare quella spesa in quell'area perché non di particolare interesse per l'amministrazione per cui la somma verrà destinata ad altre opere".

Per il capogruppo Cascino la pratica però offre ulteriori spunti in particolare sul valore dell'operazione: "Secondo una relazione tecnica del consulente di Italgas, Prelios, oggi questo terreno con le sue pertinenze vale 370mila euro. Visto che ci porta in consiglio una variante per costruire oltre 5500 metri cubi, il valore immobiliare di questo immobile salirà a 2 milioni 500mila euro. Alla fine di questa operazione questi nuovi uffici varranno 500 euro al metro quadrato. Mi sembra una valutazione molto bassa". 

"Sempre secondo questo documento, Italgas nel 2024 ha già previsto di vendere tutto. - aggiunge Cascino - Questa variante è speculazione edilizia. Si fanno uffici dove non verrà nessuno. Sono sicuro che Italgas poi non venderà a 500 euro al metro quadrato. Questa pratica fa fare soldi a Italagas e non dà posti di lavoro. E' una speculazione immobiliare, si possono fare, per carità. Possiamo pretendere molto più di queste quattro lire". 

L'assessore Longobardi nonostante la richiesta di Cascino ha portato in votazione la pratica "Non vedo problemi e non mi risulta che vendono e verranno a lavorare 20 persone". Il punto è passato con i voti di maggioranza, la contrarietà del gruppo Progettiamo Il Futuro e del consigliere comunale Giuseppe Lo Iacono (L'Alternativa). Astenuto Marco Ardoino, consigliere comunale di Progetto Comune.

"Stupisce il voto di astensione di Rifondazione Comunista che non ha votato contro ad una colata di cemento" - ha commentato al termine dell'assise, Gabriele Cascino.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium